in

A causa della guerra, l’edizione 2023 della competizione non sarà ospitata dall’Ucraina ma dal Regno Unito

La vittoria del girone ucraino La Kalush Orchestra all’Eurovision Song Contest di maggio ha portato orgoglio a un paese che lotta contro l’invasione russa. Ma l’Ucraina non organizzerà la prossima edizione del concorso canoro, che si terrà nel Regno Unito nel 2023, hanno confermato lunedì (25 luglio) il governo britannico e la European Broadcasting Union (EBU).

Quest’ultimo aveva già annunciato a giugno che non poteva tenersi in Ucraina “Per motivi di sicurezza”. I colloqui erano iniziati con il Regno Unito, che si era offerto volontario ed era arrivato secondo nella competizione.

“Su richiesta della European Broadcasting Union e delle autorità ucraine, la BBC ha accettato di ospitare il concorso il prossimo anno”Lo ha confermato lunedì il segretario alla cultura britannica Nadine Dorries in una dichiarazione. “Questo Eurovision Song Contest appartiene all’Ucraina ed è un vero privilegio e onore per il Regno Unito supportare i nostri amici”.lei ha aggiunto sicuro Twitter.

Gli organizzatori promettono “un riflesso della cultura ucraina”

In un comunicato stampa (in inglese), l’EBU assicura che la cerimonia includerà: “Elementi ucraini”. “Sono convinto che insieme riusciremo ad aggiungere uno spirito ucraino a questo evento”apprezzato Mykola Chernotytskyi, capo dell’emittente pubblica ucraina, citato dall’EBU. esprimendola “essere in lutto” che l’Ucraina non può ospitare la competizione, il direttore generale della BBC (televisione pubblica britannica) Tim Davie promette nello stesso comunicato stampa che la cerimonia sarà “un autentico riflesso della cultura ucraina”.

L’Ucraina si qualificherà automaticamente per la finale della competizione come candidata al titolo, secondo l’EBU. Sarà scelta la città del Regno Unito che ospiterà l’evento, previsto per maggio 2023 “Nei prossimi mesi”.

la malattia può essere debellata negli Stati Uniti, assicura la Casa Bianca

LIVE – Gamba Osaka-PSG: I parigini si regalano un festival per concludere il loro tour giapponese