in

Al Comic-Con, George RR Martin dimostra di essere ancora il re di Westeros

GAME OF THRONES – A San Diego, come a Westeros, è lui il re. Questo sabato, 23 luglio, l’autore di successo della serie di romanzi Game of Thrones ha fatto un’apparizione notevole al Comic-Con di San Diego.

Mentre una nuova serie adattata dall’universo di Giorgio RR Martin vedrà la luce ad agosto, l’autore 73enne non è passato inosservato alla cultura pop di massa, tornato a San Diego dopo due anni di cancellazione a causa del COVID-19.

Presentati insieme al cast per esserne sicuro la promozione di “House of the Dragon”, serie spin-off sulla Casa Targaryen, George RR Martin ha colto l’occasione per prendere posto sulla sedia che gli appartiene di diritto: il famoso Trono di Spade. Un’immagine che ha reagito più o meno positivamente ai fan della serie e dei romanzi.

Alcuni fan non hanno esitato a criticare il romanziere, poiché era più preoccupato di promuovere i franchise derivati ​​​​dalla sua saga letteraria che di scrivere la fine della sua storia. Sebbene l’autore abbia recentemente confermato che i suoi libri finiranno in modo diverso rispetto alla serie, ha ancora due libri da completare: I venti dell’inverno e l’ultima parte della saga, Un sogno di primavera.

In un’intervista con WTTW Chicago a giugno ha confermato che stava ancora lavorando a questi due romanzi. Un tempo di scrittura che è stato visibilmente rallentato dall’uscita della serie, che nel tempo aveva superato la trama già scritta dall’autore.

La “tossicità” dei fan nel mirino dell’autore

Abituato alle critiche, lo scrittore non ha mancato di evocare la “tossicità” di alcuni fan di “Game of Thrones”, visto che l’epilogo dell’omonima serie è uscito nel 2019. “Non mi fido più di loro”, e si lascia andare all’Hollywood Reporter durante il Comic Con.

“Ovviamente vuoi che tutti i fan siano felici, ma non accadrà mai”, ha osservato George RR Martin, che ha anche criticato “il maledetto Internet tossico” dopo un feedback più che contrastante dei fan sull’epilogo della serie.

Tuttavia, era molto più entusiasta della serie. Casa del Drago, che rivela di aver già visto “nove episodi su dieci” che trovano “piuttosto formidabile”. Durante il panel dedicato alla serie questo sabato, è stato rivelato che sullo schermo ci saranno ben 17 draghi, ognuno con il proprio carattere e specifiche caratteristiche fisiche.

Vedi anche su L’Huff Post: Nel trailer di “Wakanda Forever”, Chadwick Boseman è ovunque

aggiornamento sulla situazione, 5 mesi dopo l’inizio dell’invasione russa

Seko Fofana, Bamba Dieng, Bakambu, Lirola, Alexis Sanchez… Notizie sulla finestra di trasferimento di OM e voci della settimana!