in

Con l’aumento dei prezzi del carburante, il motore ad acqua di Laurent è un successo

ecol'eau morlaix
Laurent Baltazar ha iniziato a commercializzare il suo kit di ibridazione dell’acqua, chiamato Éco l’eau, dieci anni fa. © lato Brest

Laurent Baltazar mantiene la calma nonostante la frenesia ambientale. Il gestore, che si trova a Sainte-Sève, vicino Morlaix (Finestre)inondato di richieste.

Con l’aumento dei prezzi del carburante, eco-acquail suo kit di ibridazione dell’acqua che si installa sui motori dei veicoli è un successo.

20% di carburante in meno

E non per niente l’imprenditore ha una 20% di risparmio di carburante, media. “Ci sono anche guadagni nella durata del motore. Si intasa meno, quindi dura più a lungo. Si vince in tutto perché c’è anche uno diminuzione dell’inquinamento. Le emissioni di particolato e di CO2 possono essere ridotte fino al 30%. »

Il discorso di vendita di Le Morlaisien non si basa sulla ricerca, ma sul feedback dei clienti: “Quelli del campo! È meglio delle strisce reattive. Siamo pragmatici! »

doping dell’acqua

In poche parole, l’imprenditore riassume come funziona il suo prodotto:

È doping per l’acqua. Le prestazioni del motore sono potenziate da un processo naturale: l’acqua si trasforma in nebbia e alimenta il motore attraverso la presa d’aria.

Informatico e contabile, Laurent Baltazar ha sviluppato il suo kit in autodidatta“dopo aver letto un articolo di Scienza e vita». Ha trascorso due anni a ricercare e testare il suo processo fino a quando non è stato soddisfatto. “Non ho inventato il principio, ma io fatto il mio prodotto. Non sono solo, c’è concorrenza. »

Un anno di fatturato in un mese

la sua attrezzatura è stato lanciato nel 2012, con successo. In particolare l’uomo ha conosciuto picchi di attività, legati all’aumento dei prezzi dei carburanti, come nel 2018 e alla crisi del gilet gialli.

Video: attualmente su Actu

Da marzo 2022 e dall’aumento dei prezzi alla pompa, il prodotto è in ripresa. “A marzo, abbiamo raggiunto un fatturato annuo in un mese”, afferma Laurent Baltazar. Da allora, ogni meseregistriamo Crescita del 50%.. »

In media, l’azienda realizza un fatturato di 150.000 euro l’anno, senza contare la crisi sanitaria. “Il Covid ha avuto un buon impatto su di noi, ma lo abbiamo utilizzato per fare scorta e sviluppare la rete e i processi. »

Illustrazione di un kit installato.
Il kit può essere installato su qualsiasi tipo di motore termico, sia esso un’auto, un camion o una macchina agricola. © Eco-acqua

Installazione da solo o in garage

“Il kit si adatta a tutte le macchine termiche», dice Laurent Baltazar, che ne vende un centinaio a settimana. Quelli delle auto ma anche quelli dei camion, delle macchine agricole, dei gruppi elettrogeni… Attualmente sta pensando di adattarlo ai pescherecci da traino.

Il kit è commercializzato su Internet all’indirizzo: 599 euro (consegna possibile) senza montaggio. “È facile da installare, se si conosce la meccanica e il tempo”, afferma l’appaltatore. E per chiarire fin dall’inizio:

Se è installato in modo errato, non ci sarà alcun impatto sul motore, ma il risparmio non ci sarà.

Il kit costa 1090 euro con installazione professionale per un veicolo leggero, 1290 euro per una società di servizi.

Per dieci anni l’azienda ha provveduto da sola agli interventi. Per soddisfare la domanda, ha fatto affidamento una rete di garage in franchising, situata principalmente nel Great West. Attualmente sono 22 e l’obiettivo è di arrivare a 50 entro la fine dell’anno.

Un prodotto “senza tempo”.

Laurent Baltazar sottolinea un prodotto “senza tempo e senza manutenzione”. Alcuni clienti lo usano per 10 anni. Il kit può anche essere rimosso per la reinstallazione su un altro veicolo.

In media, ci vogliono 20.000 km per cancellarlo. Alcuni lo fanno in tre mesi, altri in due anni.

L’azienda si rende conto 80% del suo fatturato in Francia. Finora l’80% proveniva da privati. “Entro la fine dell’anno, la tendenza avrebbe dovuto invertire. Sempre più professionisti si avvicinano a Éco l’eau. Laurent Baltazar ha vinto contratti con grandi gruppi come Eiffage, Dior o Centragri.

L’imprenditore attualmente impiega 12 persone. La forza lavoro crescerà fino a circa 20 entro la fine dell’anno e aprirà a settembre showroom 90 m2, lungo l’autostrada. “Bisogna crescere passo dopo passo, sostiene de Finistère. Nulla viene mai acquisito, devi controllare la situazione. »

Lo stato richiesto

Fin dall’inizio, Laurent Baltazar ha lottato per migliorare il suo processo, per adattarsi all’evoluzione dei motori. ” Ho capito l’aspetto ecologico prima del risparmio”, dice.

Con l’ambizione di vedere il processo ‘convalidato ecologicamente’ dallo Stato. “Più peso economico abbiamo, più persone ci ascoltano. C’è ancora del lavoro da fare, ma stiamo iniziando a parlare di noi stessi. »

Questo articolo ti è stato utile? Sappi che puoi seguire Côté Brest nello spazio Le mie notizie . In un click, dopo la registrazione, troverai tutte le novità delle tue città e dei tuoi brand preferiti.

Gioiello di Rahinha, esordio di Lewandowski… Il Barça paga il Real in amichevole

Bolsonaro lancia la candidatura per la rielezione contro Lula