in

cosa mangiare e cosa non mangiare

In questi giorni sembra che ci sia una dieta per tutto ciò che è irritabile. Tuttavia, la dieta può davvero aiutare ad alleviare una condizione cronica della pelle come l’eczema? Mangiare alcuni alimenti come il pesce grasso e omettere alcuni alimenti come i latticini può aiutare a ridurre i sintomi dell’eczema, a condizione che tu consulti un medico prima di apportare modifiche alla dieta.

Cos’è l’eczema?

L’eczema, chiamato anche dermatite atopica, è un concetto che descrive diversi tipi di infiammazione della pelle. La maggior parte dei tipi di eczema provoca pelle secca e pruriginosa.

L’eczema è una condizione non contagiosa. Piuttosto, è una malattia allergica della pelle che è spesso accompagnata da ipersensibilità del sistema immunitario a determinati fattori scatenanti. Di norma, la malattia si manifesta nella prima infanzia, ma colpisce anche gli adulti. In alcune persone risulta dalla presenza di batteri, funghi, virus o lieviti.

Cause e sintomi dell’eczema:

Alcune cause comuni di eczema:

  • Agenti che seccano la pelle e la rendono vulnerabile a sostanze irritanti o infezioni.
  • Fattori ereditari: l’eczema è ereditario.
  • Una disregolazione del sistema immunitario che porta a un’infiammazione indesiderata della pelle.

L’eczema di solito inizia sul viso e poi progredisce alle mani e ai piedi. Nei bambini più grandi, il coinvolgimento è più comunemente visto nelle pieghe dei gomiti e delle ginocchia, del collo, dei polsi, delle caviglie e dei piedi. Per quanto riguarda gli adulti, le mani e i piedi sono solitamente le zone più colpite.

I sintomi comuni dell’eczema includono:

  • Il prurito è l’aspetto più inquietante in quanto sconvolge e sconvolge la persona con eczema. Inoltre, crescono fino a graffiare, il che accentua la secchezza della pelle e può portare a infezioni.
  • Un aspetto granuloso della pelle, causato dalla presenza di piccole vesciche piene di liquido sotto la pelle chiamate “vescicole”.
  • Flusso del fluido quando le vescicole scoppiano, da sole o quando si grattano.
  • È probabile che appaiano macchie sulla pelle pallida perché l’eczema può interferire con la produzione di pigmenti responsabili del colore della pelle. Questo effetto svanisce e scompare.

Quale dieta seguire per ridurre i sintomi dell’eczema?

Sebbene nessuna dieta o cibo possa curare l’eczema, è possibile modificare la dieta per cercare di alleviare i sintomi. Inoltre, è essenziale bere molta acqua (otto bicchieri da 30 once al giorno) per prevenire le riacutizzazioni dell’eczema e per idratare la pelle durante il trattamento.

Dieta antinfiammatoria

Le diete antinfiammatorie hanno molti vantaggi. Queste diete sono particolarmente utili per il trattamento dei sintomi dell’eczema, che possono essere causati da stress, una reazione eccessiva del sistema immunitario agli allergeni o dalla presenza di sostanze irritanti nell’ambiente.

Una dieta antinfiammatoria consiste nel limitare il consumo di latticini, cereali integrali, carne rossa, farina e zucchero e favorire verdure e pesce. Anche gli alimenti a base vegetale (o quasi completamente a base vegetale) sono una buona soluzione.

Dieta senza glutine

Molti alimenti contengono glutine, siano essi prodotti previsti – riso integrale, pane, patatine fritte, dolci – o prodotti sorprendenti come salsa di soia e condimenti per insalata. Passare a una dieta priva di glutine può aiutare alcune persone.

dieta mediterranea

I medici specialisti hanno da tempo sottolineato i benefici della dieta mediterranea, che privilegia verdure, cereali integrali, legumi, pesce con acidi grassi omega-3 (come salmone o tonno) e olio d’oliva.

Come prevenire l’eczema?

Le seguenti raccomandazioni possono aiutare ad alleviare i sintomi e prevenire future riacutizzazioni di eczema:

  • Usa spesso una crema idratante (almeno due volte al giorno), anche se non ci sono sintomi.
  • Indossa abiti di cotone invece di lana o materiali sintetici.
  • Non usare sapone, in particolare sapone deodorante o antibatterico.
  • Quando si tratta di lavare panni e lenzuola, opta per un detersivo inodore.
  • Lavare sempre gli indumenti per la prima volta per rimuovere gli allergeni e le etichette di ritaglio.
  • Le unghie devono essere mantenute corte per ridurre i danni da graffi.
* Presse Santé si impegna a trasmettere la conoscenza della salute in una lingua accessibile a tutti. IN NESSUN CASO LE INFORMAZIONI FORNITE NON SOSTITUISCONO I CONSIGLI DI UN PROFESSIONISTA SANITARIO.

Ti piacciono i nostri contenuti?

Ricevi gratuitamente ogni giorno le nostre ultime pubblicazioni nella tua casella di posta

Un JRPG cult, il ritorno di Digimon… Le uscite della settimana per Nintendo Switch

quei milioni di euro che gli sono stati rubati!