in

cosa ricordare dalla giornata di domenica 24 luglio

L’Ucraina meridionale sarà al centro della guerra, che è entrata nel suo sesto mese domenica 24 luglio. Sulla scia del bombardamento del porto di Odessa, la Russia ha dichiarato domenica di aver attaccato obiettivi militari in questo punto strategico per le esportazioni di grano, mentre sabato ha negato di essere stata istigata da questi attacchi. Kiev, da parte sua, spera di liberare presto la regione di Kherson.

Mosca rivendica obiettivi militari a Odessa. aver distrutto

Lo ha detto domenica il ministero della Difesa russo “Missili a lungo raggio ad alta precisione lanciati dal mare hanno distrutto una nave militare ucraina attraccata e una scorta di missili antinave Harpoon forniti dagli Stati Uniti al regime di Kiev”. “Anche una fabbrica per la riparazione e l’ammodernamento delle navi dell’esercito ucraino è stata dismessa”, il ministero ha continuato in una dichiarazione sul suo account Telegram. All’inizio della giornata, la portavoce della diplomazia russa Maria Zakharova lo aveva confermato “stella militare” L’ucraino è stato distrutto durante questo sciopero. Né l’esercito russo né Maria Zakharova hanno fornito prove per dimostrare queste affermazioni.

Sabato, tuttavia, la Russia aveva negato il coinvolgimento della Turchia in questi attacchi: “I russi ci hanno detto che non avevano assolutamente nulla a che fare con questo attacco e che stanno indagando sulla questione molto da vicino”, aveva assicurato il ministro della Difesa turco Hulusi Akar. Dopo queste sparatorie a Odessa, l’Ucraina ha accusato Vladimir Putin di… “sputare in faccia” dell’Onu e della Turchia e mettere a repentaglio l’attuazione dell’accordo firmato venerdì sulla ripresa delle esportazioni di grano bloccate dal conflitto.

La regione di Kherson “sicuramente liberata” a settembre

La regione di Kherson nel sud del paese è “rilasciato definitivamente a settembre”detto domenica il consigliere del capo dell’amministrazione militare regionale di Kherson fedele a Kiev, in un’intervista alla televisione ucraina. “Tutti i piani degli occupanti falliranno”ha aggiunto quando l’esercito ucraino ha iniziato a reclamare il territorio dalle forze russe, aiutato dalle forniture di armi occidentali.

“Possiamo parlare di un’inversione di tendenza sul campo. Nelle ultime operazioni, sono state le forze armate ucraine ad avere il vantaggio, ha spiegato il gestore locale?“Francamente, il nostro esercito sta avanzando, passando da una fase difensiva a una controffensiva”. I russi hanno preso il controllo della città principale della regione, Kherson, il 3 marzo.

Il presidente tedesco denuncia “una guerra contro l’unità dell’Europa”

La guerra che il presidente russo Vladimir Putin sta conducendo contro l’Ucraina è anche: “una guerra contro l’unità dell’Europa”ha denunciato domenica il presidente tedesco Frank-Walter Steinmeier. “Non dobbiamo lasciarci dividere, non dobbiamo permettere che la grande opera di un’Europa unita, che tanto promettiamo di dividere, venga distrutta”ha detto durante un discorso a Paderborn (ovest). “Questa guerra non riguarda solo il territorio dell’Ucraina, riguarda il doppio terreno comune dei nostri valori e del nostro ordine di pace”Ha aggiunto.

Ma difendere e difendere questi valori significa anche essere disposti a… “accettare sensatamente il disagio”ha sottolineato il presidente tedesco, senza fornire maggiori dettagli sugli inconvenienti in questione. “Siamo pronti?si chiesetutti affrontiamo questa domanda, oggi e nei giorni, nelle settimane e nei mesi a venire”.

Tour de France – Geraint Thomas: “Davvero speciale essere sul podio”

The Grey Man su Netflix: ci sarà un seguito? – Notizie cinematografiche