in

Dany Boon afferma di essere stato vittima di una frode per un valore di oltre sei milioni di euro

pubblicato lunedì 25 luglio 2022 alle 19:30

Dany Boon è stato ingannato da un uomo che si atteggiava a gentiluomo di una vecchia famiglia irlandese, riporta l’Irish Examiner. L’attore e regista avrebbe anticipato di 6,7 milioni di euro tra aprile e luglio 2021.

Dany Boon sarebbe stato vittima di una frode del valore di diversi milioni di euro, secondo le sue dichiarazioni riportate a metà luglio dal media irlandese Irish Examiner.

Si dice che l’attore e regista sia stato truffato da un “lord”, un gentiluomo che apparteneva a un’antica famiglia irlandese. Ai suoi avvocati è stato concesso un congelamento temporaneo dei beni della persona in questione, che sarebbe proprietaria di più società e avrebbe più pseudonimi. Era meglio conosciuto come Terry Birles.

Dany Boon lo accusa di averlo frodato attraverso una rete di società con sede in Irlanda. Una delle personalità preferite dei francesi ingaggia Terry Birles in cambio di servizi, lavori di manutenzione e ristrutturazione del suo yacht. Si presume che abbia consigliato all’attore 56enne di collaborare con una società, la South Sea Merchant’s Mariners Ltd Partnership (SSMM), di cui si dice sia un partner, sostenendo che la sua famiglia l’ha fondata cento anni fa. . Si dice che Dany Boon abbia investito più di 2,2 milioni di euro per la completa ristrutturazione del suo yacht.

Il caso è stato indagato all’inizio di agosto

Ma si dice che il comico abbia investito 4,5 milioni di euro nel luglio 2021 in uno schema che sarebbe stato affiliato alla Banca centrale irlandese su consiglio di Terry Birles. Subito dopo il pagamento gli è stato detto che la SSMM era stata effettivamente rilevata da una famiglia italiana. Dany Boon ha quindi chiesto il rimborso dell’importo iniettato, ma a quel punto il denaro era già stato trasferito su conti in Corea del Sud o Panama, riferisce l’Irish Examiner.

Un altro uomo alla fine gli disse di essere stato truffato da Terry Birles. Gli avvocati di Dany Boon avrebbero scoperto che SSMM era in realtà una società di facciata e che la famiglia italiana che l’avrebbe acquisita non esisteva, così come il presunto regime fiscale legato alla Banca centrale irlandese. In totale, Dany Boon avrebbe anticipato l’importo di 6,7 milioni di euro tra aprile e luglio 2021. Un importo che l’attore non avrebbe ancora ricevuto indietro. Il caso sarà esaminato dai tribunali irlandesi la prossima settimana dopo che l’attore francese ha presentato una denuncia.

Perpignan: 4 casi di virus dengue confermati da Public Health France questo lunedì, un quinto sotto sorveglianza

Emmanuel Macron vuole garantire il buon livello di preparazione della Francia