in

Dany Boon vittima di una truffa multimilionaria in Irlanda

Dany Boon, uno degli attori francesi più pagati. Derajinski Daniel/ABACAC

L’attore ha citato in giudizio un falso gentiluomo irlandese a cui ha pagato 6,7 milioni di euro nel 2021 e lo accusa di frode.

Questo non è il riepilogo della prossima commedia dell’attore e regista Benvenuto in Ch’tis ma l’incidente di cui è bersaglio e di cui parla il giornale esaminatore irlandese. Secondo quanto riferito, Dany Boon è vittima di una truffa da 6,7 ​​milioni di euro da parte di un falso gentiluomo irlandese. Secondo le informazioni dei media irlandesi, egli è in giudizio contro un certo Thierry Fialek-Birles, alias Terry Birles, alias Thierry Waterford-Mandeville e diverse società appartenenti a quest’ultimo, per “frode e truffa”.

La storia inizia nel 2021. Alla ricerca di un’azienda in grado di gestire la manutenzione e i vari servizi del suo yacht, Umaren, si dice che l’attore abbia fatto ricorso a questo falso gentiluomo irlandese, il signor Birles, su consiglio di un amico. Selon la plainte, l’escroc présumé aurait rapidement noué une relationship de confiance avec son client, lui conseillant de faire appel à la société South Seas Merchants Mariners Ltd Partnership (SSMM), lui assurant que sa famille était à l’origine de l’ azienda.

Dany Boon effettua quindi un pagamento iniziale di 2,2 milioni di euro per anticipare i costi di gestione e assicurazione dello yacht. A meno che un’indagine assicurativa dimostrerebbe che non esiste. L’indirizzo è di un negozio di ferramenta a… Samoa.

La storia potrebbe finire qui, ma con la certezza che il presunto truffatore che aveva già convinto l’attore di essere un esperto di diritto marittimo e un imminente membro della Royal Cork Yacht Club continua la sua attività. Probabilmente tra l’altro Le pratiche fiscali controverse di Dany Boon, esorta l’attore francese – e residente in Belgio – a partecipare a un programma di investimenti direttamente collegato alla Banca centrale irlandese. Con un impegno del 3,25% di interesse all’anno in palio… Ovviamente non imponibile. A luglio 2021 l’attore avrebbe effettuato un secondo pagamento di 4,5 milioni di euro.

L’inevitabile è successo

Pochi mesi dopo iniziò a peggiorare quando l’azienda SSMM sarebbe stata acquistata da una famiglia italiana. Se avesse sentito il vento girare, Dany avrebbe chiesto a Boon di riavere i suoi soldi. Invano. Sempre vicino al suo consulente patrimoniale, yacht manager e lord irlandese, viene avvertito che i soldi sono in Corea del Sud e Panama. Allo stesso tempo, una fonte anonima lo contatta per avvertirlo delle presunte truffe del signor Birles. Dany Boon ordina immediatamente un’indagine ai suoi avvocati, che si dice abbiano scoperto rapidamente il vaso di rose e l’entità della truffa.

La SSMM è in realtà una società di facciata non acquistata da una famiglia italiana ma ancora di proprietà di Terry Birles. Il programma della Irish Bank semplicemente non esiste. Secondo ilesaminatore irlandesesi dice che il denaro sia stato utilizzato dal misterioso falso signore per acquisire e rinnovare proprietà sull’Isola degli Smeraldi, oltre a barche, alcune delle quali attualmente stanno partecipando a regate sulle coste della stessa isola.

Da allora, Dany Boon ei suoi avvocati hanno sporto denuncia in Irlanda. È stato emesso un primo decreto d’urgenza che autorizza il congelamento dei beni e di tutti i beni del signor Birles dall’altra parte della Manica. Le udienze sono in corso e la decisione del tribunale dovrebbe essere nota a breve.


VEDI ANCHE – Dany Boon saluta una cerimonia “a immagine di Jean-Paul” Belmondo

di fronte al rischio di carenza di paracetamolo, le autorità stanno adottando misure

la FFF in procinto di salvare i Girondins de Bordeaux