in

Decine di giocatori arrestati per aver giocato a un gioco di tiro!

Novità sul gioco Decine di giocatori arrestati per aver giocato a un gioco di tiro!

In tutto il mondo, le leggi emanate intorno ai videogiochi sono a volte rigide. Tanto che a volte è difficile ospitare tornei di eSport, anche se i giocatori sognano di competere contro altri. Volendo sfidare il divieto, una partita attorno a uno dei battle royale più alla moda ha prodotto scene molto meno allegre di quella di un torneo di buon umore.

Panoramica

  • Un torneo PUBG si è trasformato in un fiasco
  • Una storia sulla censura finita male

Un torneo PUBG si è trasformato in un fiasco

In alcune regioni del mondo, ci sono giochi che riscuotono un successo fenomenale. Ad esempio, in Bangladesh, i giocatori adorano il battle royale PlayerUnknown’s: Battlegrounds o, più semplicemente, PUBG. Un titolo che è stato anche scavato un nuovo ambasciatore a livello internazionale, a testimonianza della sua grande popolarità in tutto il mondo. La preoccupazione, tuttavia, è che il titolo di Krafton sarà semplicemente bandito in questo paese. : una sanzione approvata dalla Bangladesh Telecommunications Regulatory Commission (BTRC) quasi un anno fa.

Decine di giocatori arrestati per aver giocato a un gioco di tiro!Decine di giocatori arrestati per aver giocato a un gioco di tiro!

Come il gioco per cellulare Garena Free Fire, l’iconico battle royale PUBG Mobile era quindi considerato “dannoso” e “avvincente”, che sarebbe una pratica pericolosa per coloro che la praticano. Pertanto, giocare significa sfidare un divieto ed è severamente vietato allestire una scena competitiva o LAN, ovvero feste in una rete locale. Nonostante tutto, i giocatori del PMCL (Concorso PUBG Mobile Chuadanga) hanno deciso di sfidare il destino e organizzare un evento in un centro comunitario intorno PUBG. Sfortunatamente per loro, la detenzione di questo gruppo attorno alla Battle Royale è arrivata alle orecchie delle autorità che non hanno lasciato che passasse!

Una storia sulla censura finita male

Inevitabilmente, quando vengono introdotti i ban, alcuni giocatori fanno fatica a resistere alle istruzioni, anche a costo di correre rischi sconsiderati. Per una volta, il distretto di Chuadanga, vicino al confine indiano, e più precisamente la città di Daulatdiar, sono stati teatro di una grande operazione per porre fine a una LAN di PUBG. Nonostante le misure adottate dal BTRC, i giocatori di PUBG: Mobile ha cercato di ospitare un evento abbastanza grande questo mercoledì 20 luglio con un totale di 19 squadre di eSport: alcuni giocatori avevano persino viaggiato da tutta la regione sperando di vincere questo torneo. Tranne che nulla di tutto ciò è accaduto come previsto, poiché la polizia locale è stata rapidamente avvertita di non organizzare un tale raduno “clandestino”!

Decine di giocatori arrestati per aver giocato a un gioco di tiro!Decine di giocatori arrestati per aver giocato a un gioco di tiro!

Di conseguenza, è andata sul posto per interrompere queste partite non autorizzate (ogni squadra ha dovuto giocare sette partite) mentre effettuava alcuni arresti, prima ancora che iniziasse la seconda partita. Un totale di 108 giocatori sono stati arrestati sul posto e non meno di 24 di loro sono stati incarcerati con l’accusa di “gioco d’azzardo online”, che ha portato gli adulti a trascorrere fino a due giorni in carcere. Poiché erano per lo più adolescenti e studenti universitari, i casi di 78 di loro sono ancora sotto inchiesta. Per quanto riguarda la sorte degli organizzatori, per il momento non vengono fornite informazioni.


Un cameriere paga il conto per un’anziana signora in lutto, il seguito ripristina la fiducia nell’umanità!

Cancro al seno: progressi significativi nell’immunoterapia rallentano significativamente l’aspettativa di vita anche nella prognosi peggiore