in

Eczema, psoriasi… questa pianta di Lozère che aiuta naturalmente con le malattie della pelle

Prenditi cura della pelle atopica senza cortisone.

Trattare l’eczema e la psoriasi senza cortisone? Una scommessa audace che potrebbe cambiare molte vite. Hanane Drissi ha fatto questa scommessa. Questa Alvernia di 36 anni ha fondato Altheys nel 2021.

Originariamente con sede a Saint-Chély-d’Apcher, l’azienda ora pensa in grande e si è appena trasferita in un laboratorio di 1.300 m² ad Albaret-le-Comtal, immerso nella natura. Ha quattro dipendenti e cinque apprendisti, suddivisi tra il sito produttivo di Lozère e il negozio di Clermont-Ferrand.

2,5% della popolazione francese colpita

Inizialmente ho lavorato in un’azienda di cosmetici naturali fai-da-te.spiega Hanane Drissi. Il mio primo progetto è stato quello di sviluppare una gamma di tisane liquide a spreco zero. Ma a Clermont-Ferrand, da dove vengo, ho incontrato Daniel Jean, un farmacologo francese noto per lo sviluppo di brevetti e per la loro commercializzazione a grandi laboratori, come PiLeJe. Ho sentito che aveva creato un brevetto sulla piantaggine ribwort, la cui molecola di ortochinone ha dimostrato di avere effetti sull’infiammazione associata a eczema e psoriasi.”

Questo è tutto ciò che serve per Hanane, un’appassionata di cosmetici, e il suo partner ingegnere chimico Pierre Vausselin, originario di Lozère, per trarre vantaggio da questa scoperta attraverso una gamma di creme e gel detergenti per la pelle incline all’atopia. C’è da dire che ora il 2,5% della popolazione francese ha una malattia della pelle. La paura del Covid, lo stress, indossare la mascherina hanno ulteriormente accelerato il fenomeno.

Un processo doppiato

Tuttavia, non esiste una soluzione che sia allo stesso tempo naturale, priva di cortisone ed efficace. Questo è ciò che abbiamo cercato di fare sviluppando la gamma Zematopic. Uno studio clinico condotto su 400 persone, compresi bambini, e 100 farmacie pilota ha mostrato un’efficacia del 90% dopo un mese di trattamento.“L’azienda è nota per l’efficienza del suo processo ed è ancora oggi parte dell’Associazione francese Eczema.

Nato in Auvergne, questo progetto ha presto trovato il suo posto nella Lozère, dove la piantaggine cresce in modo naturale come viene coltivata. “Sviluppiamo nel nostro laboratorio una premiscela di questa pianta, una miscela di estratto di piantaggine e glicerina vegetale. Questo è il nostro core business. Combina altri ingredienti naturali. I prodotti sono inodore e sono confezionati in bottiglia senz’aria, più igienico ed economico perché basta una pressione per ottenere la giusta dose.

Dopo il passaggio al green, più vicino alle materie prime, Altheys vuole aprire nei prossimi mesi negozi fisici nel reparto.

Tisana liquida “Zero rifiuti”.

Non è solo la piantaggine ad attirare Hanane e Pierre sulle alture di Albaret. Il duo ha anche sviluppato regolatori emotivi, basati sul modello dei Fiori di Bach, e ha sviluppato l’idea originale di una tisana liquida a spreco zero.

Prodotti per il benessere delle piantagioni circostanti o della raccolta selvaggia. “Tre persone si occupano della raccolta, dice Hanane. Utilizziamo solo piante fresche, provenienti da culture locali e ragionate. Una volta raccolte, vengono lavorate entro un’ora mediante un processo di macerazione in etanolo.

Un lavoro a freddo dove si conservano i principi attivi ma anche i sapori delle piante. “Li associamo quindi in base alle loro proprietà medicinali. Ogni tisana contiene dieci piante.”

Un cucchiaio in una tazza, un po’ d’acqua e il gioco è fatto. Niente più borse piccole che inquinano e sovraccaricano.

Come spiegare l’entità dell’epidemia di bronchiolite quest’anno?

Ecco come appariranno le persone nell’anno 3000, e non è una bella vista