in

Emmanuel Macron inizia il suo tour africano in Camerun

Sta andando via da Negoziati Assemblea Nazionale. Il presidente francese Emmanuel Macron è arrivato lunedì sera a Yaoundé per la sua prima visita in Camerun e Centrafrica, con l’obiettivo di rilanciare le relazioni politiche ed economiche tra i due Paesi, in declino.

Il capo di stato è stato accolto all’aeroporto intorno alle 22:40 ora locale dal primo ministro camerunese Joseph Dion Ngute per una breve cerimonia formale. Questo viaggio, che lo porterà anche in Benin e in Guinea-Bissau, dovrebbe permettergli di dimostrare il suo “impegno nel processo di rinnovamento delle relazioni della Francia con il continente africano”, ha dichiarato l’Eliseo all’inizio del suo secondo mandato di cinque anni. .

Emmanuel Macron è atteso al palazzo presidenziale martedì mattina per un colloquio con il suo collega Paul Biya, 89 anni, che governa il Camerun con il pugno di ferro da quasi 40 anni.

Dovrebbero discutere di sicurezza tra le minacce jihadiste nel nord del Camerun, che coinvolgono Boko Haram, e il conflitto nel nord-ovest e nel sud-ovest che ha alimentato i gruppi armati separatisti contro le forze dell’ordine per più di cinque anni.

Diminuzione dell’influenza contro la Cina

Emmanuel Macron aveva provocato l’indignazione del potere dichiarando nel 2020, dopo essere stato arrestato da un avversario, di aver “messo sotto pressione Paul Biya” sulla violenza “insopportabile” in queste regioni.

La visita arriva in un momento in cui la Francia, ex potenza coloniale, vede sgretolarsi la propria influenza, soprattutto sul fronte economico e commerciale, di fronte a Cina, India e Germania. Le aziende francesi ora rappresentano solo il 10% circa dell’economia, rispetto al 40% negli anni ’90.

Dopo il pranzo con Paul Biya e sua moglie Chantal, Emmanuel Macron, accompagnato da diversi ministri, tra cui Catherine Colonna (Affari Esteri), incontrerà rappresentanti della gioventù e della società civile. Concluderà la giornata al “villaggio di Noah”, ospitato dall’ex campione di tennis Yannick Noah, che sta sviluppando un centro ricreativo e educativo in una zona popolare di Yaoundé, dove vive per diversi mesi all’anno.

Il marchio sportivo di Renault svela il bellissimo concept elettrico

Miocardite e vaccini anti-Covid: il rischio esiste ma resta basso con Pfizer e Moderna, secondo ANSM