in

firmati due accordi per aumentare i salari minimi

Mercoledì 20 luglio (FNAM), le parti sociali, la Federazione nazionale dell’aviazione e dei suoi mestieri, hanno firmato due accordi volti ad aumentare tutti i salari minimi nel trasporto aereo e semplificare lo schema di classificazione del settore. Questi accordi sono stati firmati “da quattro delle cinque organizzazioni sindacali rappresentative del settore, ovvero la CFDT, la CGT, la CFE-CGC e l’UNSA” che insieme pesano il 75% dei voti, ha applaudito la FNAM, la più importante organizzazione professionale del settore aeronautico.

Il nuovo accordo salariale riguarda il personale di terra, non l’equipaggio, ed è paragonabile a un recupero, mentre il salario minimo è aumentato notevolmente di recente, con l’intero settore sconvolto da carenza di personale e scioperi quest’estate. compagnie aeree.

Leggi anche: Articolo riservato ai nostri iscritti All’aeroporto di Roissy, quindici giorni dopo gli scioperi, le valigie non sono ancora state restituite ai proprietari

Tale accordo prevede una rivalutazione dei primi sette livelli salariali della rete al 6%, “ovvero un incremento annuo compreso tra 1.100 euro e 1.417 euro per i dipendenti di questi primi livelli”disse la FNAM.

“Più dell’11% sopra l’attuale salario minimo annuo”

È la seconda volta quest’anno che i minimi per il settore sono stati rivalutati. “Lo scorso gennaio la FNAM aveva ratificato un primo accordo salariale per aumentare i salari più bassi della rete visto l’impatto dell’aumento del salario minimo”, ricorda l’organizzazione dei datori di lavoro. Questa volta è l’aumento di 1ehm lo scorso maggio che è stato trasmesso. Con questo nuovo accordo verrà incrementato il salario minimo di un dipendente di primo livello “oltre l’11% al di sopra dell’attuale salario minimo annuo”assicura la FNAM.

Il salario minimo dovrebbe essere reimpostato tra il 2,01% e l’1ehm Agosto a causa dell’inflazione che sale al 5,8% a giugno.

Leggi anche: Articolo riservato ai nostri iscritti “Si muove ovunque”: l’inflazione alimenta la mobilitazione salariale in Francia

La vice delegata generale responsabile degli affari sociali della FNAM, Hélène Clavé, ha accolto con favore la firma di questi due accordi. Ha elogiato la qualità del dialogo sociale “che ha permesso di trovare un compromesso nonostante il contesto economico fragile, instabile e incerto del settore”secondo un comunicato stampa.

Come molti altri settori, l’industria aerea sta lottando per reclutare personale per soddisfare la crescente domanda con la fine delle restrizioni di viaggio legate alla pandemia di Covid-19.

Leggi la nostra decodifica: Articolo riservato ai nostri iscritti Logistica, ristorazione, edilizia… La grande carenza di manodopera in tutta Europa

Il mondo con AFP

Foot OM – La finestra di trasferimento dell’OM è capovolta, Strootman in uno sporco trucco

Incendi in Gironda: “Avevamo paura di ubriacarci”, Jérémy Frérot e Laure Manaudou hanno dovuto lasciare la loro casa