in

Foot OM – La finestra di trasferimento dell’OM è capovolta, Strootman in uno sporco trucco

L’OM ha trovato la felicità sulla sinistra con Darko Lazovic. Ma la firma del serbo a Marsiglia non è ancora ufficiale.

Volendo rinforzare la sua corsia di sinistra durante la finestra di mercato estiva con un pistone abituato alla posizione, Olimpiadi di Marsiglia inizialmente aveva messo gli occhi su Nuno Tavares. Il portoghese dell’Arsenal, vicino all’OM la scorsa settimana, pochi giorni dopo ha espresso dubbi sul suo futuro. Offeso per questa inversione di tendenza, Pablo Longoria ha messo la pratica in stand-by e ha ripiegato su Darko Lazovic, il serbo dell’Hellas Verona, soldato di Igor Tudor in Serie A la scorsa stagione. Presto è stato raggiunto un accordo con il giocatore 31enne sulla base di un contratto triennale. Le trattative sono andate nel verso giusto anche con l’Hellas Verona ed è quasi fissato un accordo per un trasferimento tra i 4 ei 5 milioni di euro. Tuttavia, come riportato dalla stampa italiana e confermato da L’Equipe, un punto blocca ancora la finalizzazione del fascicolo Lazovic presso la Procura.

L’OM si fida ancora di Lazovic

L’ostacolo si chiama Kevin Strootman, che vuole coinvolgere la dirigenza marsigliese nella trattativa per mandarlo all’Hellas Verona. Dopo due discreti prestiti in Serie A, l’olandese non ha più un rating infernale, ma resta un giocatore utile per squadre di serie B. In tal senso, l’Hellas Verona ha accettato l’idea di riportare indietro l’olandese… ma non a tutti i costi. Mercoledì sera non c’era ancora un accordo definitivo sull’accordo salariale tra Kevin Strootman e il club transalpino, che indirettamente impedisce a Darko Lazovic di firmare con l’OM. Il quotidiano nazionale vuole però essere rassicurante e spiega che il caso di Kevin Strootman non sembra mettere in dubbio l’arrivo di Lazovic per il momento. Il giocatore dovrebbe arrivare a Marsiglia entro la fine della settimana e il suo arrivo potrebbe quasi chiudere la finestra di mercato per Pablo Longoria, che ha reclutato anche Gigot, Toure, Blanco, Luis Suarez, Clauss e Mbemba. Un centrocampista difensivo potrebbe essere aggiunto a questa lista già dignitosa per completare numericamente l’addio di Boubacar Kamara. La Procura dovrà poi lavorare per rimuovere alcune persone indesiderate (Luis Henrique, Amavi, Kolasinac, Caleta-Car).

La sorprendente fiducia di Chantal Lauby nella loro storia!

firmati due accordi per aumentare i salari minimi