in

I residenti di Rennes sono stati invitati a uno screening senza precedenti per il cancro ai polmoni

il cancro il polmone è il terzo tumore più comune in Francia. Sebbene la sua incidenza sia generalmente stabile e addirittura in diminuzione nei maschi, l’evoluzione dei casi di questo tumore nella popolazione femminile solleva interrogativi. In effetti, sta migliorando fortemente tra le donne con oltre 15.000 nuovi casi all’anno secondo i dati nazionali.

Questo fenomeno è in gran parte spiegato dall’aumento del consumo di tabacco nelle donne. Rilevato precocemente, la mortalità per questo tumore può essere ridotta. La città di renna è una delle quattro città in Francia selezionati per partecipare allo studio Cascade per valutare lo screening del cancro del polmone nelle donne.

Volevano 2.400 donne

Lo studio clinico Cascatasu iniziativa della Professoressa Marie-Pierre Revel dell’AP-HP, cofinanziata dal Ministero della Salute e della Solidarietà e dal National Cancer Institute, è uno studio di coorte prospettico su 2.400 volontarie, di età compresa tra 50 e 74 anni, per studiare la fattibilità dello screening TC a basso dosaggio per il cancro del polmone.

Lo studio Cascade è stato avviato nel marzo 2022 a Parigi ed è stato distribuito per la prima volta a Rennes dal luglio 2022, poi a Béthune e Grenoble. Per la Bretagna è stato scelto il centro di imaging CIM Laënnec, supportato dal policlinico Saint-Laurent.

Cos’è lo studio a cascata?

“Nel centro di imaging CIM Laënnec di Rennes, tre radiologi sono stati precedentemente formati sullo screening del cancro ai polmoni e sui software di intelligenza artificialespiega Virginie Antoine, radiologa al CIM Laënnec. In effetti, diversi studi hanno dimostrato che l’esecuzione di una TC del torace a basse dosi nei fumatori di età pari o superiore a 50 anni consente l’individuazione di tumori polmonari precoci e riduce il rischio di morte per cancro ai polmoni. »

Il radiologo prosegue: “Prima di poter impostare campagne di screening, è importante determinare i metodi di lettura degli scanner : dovremmo organizzare una doppia lezione da parte di esperti? Che ruolo può svolgere l’intelligenza artificiale nel rilevare le anomalie? Lo scopo principale dello studio Cascade è rispondere a queste domande, ma l’originalità di questo studio è che sarà possibile rilevare anche altre patologie associate o favorite dal tabacco, come la rilevazione dell’enfisema (distruzione silenziosa del polmone) , calcificazioni coronariche (un fattore predittivo per infarto del miocardio) o osteoporosi. Lo studio Cascade valuterà anche l’impatto psicologico della partecipazione allo screening organizzato, utilizzando una scala di ansia che i pazienti devono completare. »

Perché le donne in particolare?

“In Francia esiste uno screening organizzato per il cancro al seno, il cancro del colon-retto, ma niente per il cancro ai polmoni, che è la principale causa di decessi per cancro con 31.000 decessi all’anno. sottolinea Virginie Antoine. L’epidemiologia di questo cancro nelle donne è particolarmente preoccupante. L’incidenza del cancro del polmone nelle donne continua a crescere (+5% all’anno dal 2010). Nel 2010, il 16% dei malati di cancro ai polmoni erano donne; nel 2020 rappresentano il 34,6% dei pazienti. È probabile che le donne francesi oggi muoiano tanto, se non di più, di cancro ai polmoni che di cancro al seno. Siamo passati da una malattia che non esisteva nelle donne prima del 1970 alla loro principale causa di morte per cancro! Inoltre, dovresti sapere che fumando allo stesso modo, le donne hanno un rischio 1,7 volte maggiore di sviluppare il cancro ai polmoni rispetto agli uomini. »

Quali sono i vantaggi della tecnica utilizzata?

A Rennes, come negli altri tre centri selezionati, il protocollo di ricerca è rigorosamente identico. La TAC viene eseguita senza alcuna preparazione, senza iniezione di mezzo di contrasto e con una bassa dose di radiazioni. È l’unico studio in grado di stabilire rapidamente un controllo sanitario altamente rilevante di un paziente fumatore. Oggi la potenza dei supercomputer permette di sviluppare software di analisi delle immagini, basati sul deep learning, ovvero un software che ha imparato da migliaia di immagini annotate da esperti. , per caratterizzare e quantificare automaticamente la normale anatomia degli organi e le loro anomalie. Questo software di intelligenza artificiale è in grado di rilevare i tumori polmonari in una fase molto precoce.

Con l’aiuto di una semplice scansione del torace, il radiologo, aiutato dall’intelligenza artificiale, può rilevare il cancro in una fase precoce. Ha inoltre accesso a un numero significativo di indicatori che gli consentono di identificare, ad esempio, altre conseguenze del fumo, come malattie coronariche (calcificazione delle arterie coronarie, fattore di rischio per infarto del miocardio), enfisema o osteoporosi.

Per partecipare al sondaggio, informazioni su 06 15 06 58 35 o via e-mail: cascade.cch@aphp.fr

dei pazienti ha avuto un’esperienza di pre-morte durante l’arresto cardiaco

un nuovo studio indica i benefici della birra