in

I ricercatori hanno scoperto come il virus riesce a raggiungere il cervello

STUDIO – In laboratorio sono stati osservati piccoli tunnel del naso

La presenza di COVID-19 a volte sarebbe stato osservato nel cervello di alcuni pazienti. Tuttavia, come riportato dai nostri colleghi di nuovo scienziato“Il recettore ACE2, che il virus usa normalmente per entrare nelle cellule, è appena rilevabile nel cervello, a differenza delle cellule che rivestono naso, bocca e polmoni”. Il ricercatori ha quindi studiato come SARS-CoV-2 è riuscito a migrare nel cervello.

Una squadra diIstituto Pastore forse qualche indizio per rispondere a questa domanda. secondo un studiaa cura di Chiara Zurzolo e pubblicato mercoledì sulla rivista progresso scientificoil virus costruirebbe piccoli tunnel attraverso i quali potrebbe facilmente viaggiare dal naso al cervello.

Un farmaco per bloccare questo processo

Per fare ciò, gli scienziati hanno posizionato cellule cerebrali umane e cellule che rivestono principalmente il naso. Mentre le cellule cerebrali, senza i recettori ACE2, non avrebbero dovuto esserlo infettodopo l’incubazione, gli scienziati hanno scoperto che lo erano stati davvero.

Osservando il cellule del naso, utilizzando un microscopio elettronico, hanno poi scoperto che i virus li avevano stimolati a sviluppare “piccoli tubi chiamati nanotubi, che formavano connessioni con le cellule (…) Leggi di più in 20 minuti

VIDEO- Covid-19: il calo è confermato ma la contaminazione resta alta

Leggi anche:
Covid-19: rilevata in Olanda la nuova sottovariante BA.2.75, soprannominata il “centauro”
Covid-19: quasi il 70% dei pazienti in terapia intensiva ha subito conseguenze fisiche o psicologiche
Covid-19: la pandemia è “tutt’altro che finita”, avverte l’Oms

Recensione senza fili del campanello video Arlo Essential: un campanello pieno di vantaggi

Irriconoscibile Georges-Alain Jones: l’ex Star Academy è cambiata molto