in

i tempi di carico e di viaggio del nostro Supertest

MG5

L’MG 5 Extended Autonomy è pensato per essere versatile. È ancora necessario che sia in grado di percorrere la strada con calma. Questo è l’argomento di questa seconda parte del Supertest.

Il Supertest, che cos’è? Questo è un nuovo formato di test su Automobile-Propre.com che segue le prime impressioni raccolte durante il primo trattamento. È un approfondimento degno dei più grandi speleologi, svolto su distanze molto maggiori e sempre sullo stesso percorso secondo un protocollo ben preciso destinato a ripetersi ad ogni novità. Abbiamo iniziato questo esercizio con: ibridi plug-in e ora stiamo applicando anche un’evoluzione dedicata all’elettrico. Il bersaglio? Raccogli informazioni complete da un test a lungo termine in condizioni reali!

Sentiti libero di porre qualsiasi altra domanda nei commenti per questa nuova sezione!

Superato tutti i nostri diversi banchi di prova, l’MG 5 ha mostrato una relativa sobrietà. Con la sua batteria da 57 kWh, la pausa promette un’autonomia mista di 358 km sul nostro tipico anello e 255 km di autonomia su un lungo viaggio esclusivamente in autostrada. Ha ragione e questo lo colloca nella buona media del segmento. Tuttavia, ha un carico utile massimo di 87 kW nei terminal ad alta velocità, che è di gran lunga inferiore alla concorrenza. Cosa toglie la sua versatilità?


Leggi anche
Test – MG 5 Extended Autonomy: consumi, autonomia e prestazioni misurate del nostro Supertest

Curva di carica MG 5: un utile pieno in 35 minuti

Con una tale potenza di ricarica, l’MG 5 promette un pieno da 0 a 80% in 40 minuti con il suo picco annunciato a 87 kW di potenza. Una potenza leggermente superata, in quanto abbiamo registrato un massimo di 90 kW durante il nostro test di carica e acquisizione della curva. Questo lo mette allo stesso livello di la MG ZS EVche non aveva raggiunto il valore dichiarato di 92 kW.

Dall’inizio della carica, la potenza sale al massimo e forma un plateau leggermente in aumento fino al 40% di carica, quando si avverte un primo passo. La curva diminuisce gradualmente fino all’80% del carico, dove la potenza è di 52 kW. È abbastanza corretto in termini assoluti, ma anche relativi, in quanto rappresenta appena il 42,2% in meno della potenza massima annunciata. In confronto: a Renault Megane e-Tech mostra un calo del 68,7%!


Leggi anche
Test Renault Megane e-Tech: tempi di ricarica e di percorrenza dal nostro Supertest

La curva è quindi meno radiante, perché la potenza scende rapidamente a 21 kW al 90% e 7 kW al 95%. Occorrono altri 11 minuti per arrivare al 90 percento e il rifornimento del 100 percento viene effettuato in 1 ora e 13 minuti. Ma ancora una volta, è meglio di quello che abbiamo visto con la MG ZS EV. Si noti inoltre che la frattura ha mostrato una compatibilità erratica con i terminali Efacec della rete Allego, ma in misura minore rispetto allo ZS. Tuttavia, con gli altri operatori non c’è problema, nemmeno su un Supercharger Tesla!

Tipica curva di carica
dal 10 all’80% dall’80 al 100% dal 10 al 100%
Tempo di ricarica (in min) 35 38 73
Autonomia guadagnata (in km) 178 51 229

Autonomia ripristinata: 158 km in 30 minuti

Solo su un lungo viaggio in autostrada abbiamo notato un’autonomia totale di 255 km, ovvero 178 km di autonomia “utile” con il 10-80% di pieno, come sempre consigliato. Ma è l’autonomia ripristinata dal tempo di ricarica che interessa di più ai conducenti. Quindi ecco una tabella di questi valori in incrementi di 15 minuti da un SoC del 10%. Una semplice e consueta sosta in stazione mentre ci si prende il tempo per prendere un caffè consente di risparmiare quasi 90 km di autonomia.

Autonomia ripristinata
Tempo di ricarica (in min) 15 30 45 60
Autonomia guadagnata (in km) 89 158 201 216

Quanto costano le ricariche MG 5?

A parte Total Énergie e alcuni altri operatori minori, la fatturazione al minuto sulle autostrade non è più rilevante. Ionity ha recentemente cambiato tono, che semplifica i calcoli, anche se questa non sempre risulta essere la soluzione più interessante. In altre parole, ce ne occuperemo. Durante i nostri vari test, l’MG 5 ha consumato una media di 43,2 kWh secondo il display dei terminali tra il 10 e l’80%. In Ionity il pieno utile rappresenta 29,81€ (0,69€/kWh). Da Fastned la banconota scende a 25,49€, mentre da Electra costa 19,01€.

In questo tipico viaggio abbiamo ricaricato tre volte per un totale di 47,1€ escluse le spese di operatore. Al punto di servizio Darvault (distante 430 km), dove abbiamo effettuato l’ultima ricarica, il costo è di € 10,95/100 km. A seconda della soluzione scelta per trovare il SoC di partenza, questo porterebbe il costo totale tra 11/100 km (ricarica domestica) e 13,30/100 km (es. ricarica elettrica). Non dimenticare che la ricarica CA diventa più semplice con 11 kW di potenza di serie.

Route planner: nessuna soluzione a bordo

L’ultima aggiunta alla gamma, l’MG 5 non offre ancora un pianificatore di percorso. Questo è in realtà l’unico vero errore in quanto i conducenti devono fare calcoli accurati prima di iniziare e fidarsi delle loro stime. Diverso da usare applicazioni come ABRP o Chargemap, che mostravano entrambe le stesse previsioni. Per questo percorso di 500 km i due sistemi hanno previsto tre diverse stazioni per un totale di 1 ora e 10 minuti di ricarica.

Da parte nostra, diverse soluzioni erano disponibili per noi. La prima è stata quella di seguire una delle richieste programmando le nostre fermate abituali (stazione Fastned a Saint-Ambreuil, stazioni Ionity a Maison-Dieu e Darvault). Abbiamo anche immaginato una mappa del percorso più audace, che ci avrebbe permesso di raggiungere la zona di Lochères a pieno carico, con quasi il 3% di batteria rimasta all’arrivo. Ambizioso, perché quello che sembra farci risparmiare in totale solo 5 minuti di defaticamento.


Leggi anche
Box ABRP e OBD2: la soluzione ideale per i tuoi lunghi viaggi in auto elettrica?

Alla fine abbiamo deciso di fare tre fermate e spingere la prima alla stazione di Electra a Beaune. Una soluzione recente, che facilita soprattutto il viaggio nella direzione opposta. Alla solita corsa di 4 ore e 20, abbiamo aggiunto un totale di 55 minuti di ricarica. Con la nostra tariffa fissa di 4 minuti per fermata (tempo di evoluzione e fermata di lancio/ricarica), il tempo totale per questo viaggio di 500 km è stato esattamente di 5:27 ore. Questo è in definitiva ciò che possiamo aspettarci da una station wagon elettrica compatta con una batteria inferiore a 60 kWh e qui diventa più interessante, più veloce che con una MG ZS EV.

Cos’è il Supertest?

Amanti dei numeri e allergici alle schede tecniche ufficiali, il Supertest, nuovo formato di prova d’Automobile-Propre, è stato creato per te, riunendo i dati raccolti durante un test in condizioni reali e secondo un protocollo trasparente e preciso. Li aggiungeremo mercoledì dopo la pubblicazione della seconda parte dedicata all’MG 5 on il nostro articolo riassuntivo consentendo di confrontare i valori annotati dei modelli testati, realizzando tutti i valori di testa.

Se vuoi andare oltre, non esitare a dare un’occhiata al nostro prove e interagire con la community su il nostro forum di discussione.

Le donne olandesi non sono più sole al mondo

In Spagna l’ondata di caldo continua con temperature estreme previste per domenica