in

il giorno in cui Kate Moss, 14 anni, è scappata da un servizio fotografico falso

Kate Moss ha avuto diverse esperienze traumatiche con i fotografi. Getty Images

Nel programma Desert Island Discs della BBC, la top model ha parlato candidamente del suo viaggio e dello sfruttamento delle ragazze adolescenti nella modellazione.

È molto raro che la regina delle passerelle rilasci interviste. Ma venerdì 22 luglio Kate Moss ha fatto un’eccezione parlando al microfono del programma Desert Island Discs trasmesso dalla stazione radio 4 della BBC. La modella 48enne ha parlato candidamente del suo background e della sua professione, che pratica da decenni. Di fronte al mondo scintillante, ha dato uno sguardo crudo al lato oscuro di questo ambiente e allo sfruttamento delle ragazze adolescenti che spesso avviene dietro le quinte. A sostegno delle sue parole, è tornata su uno degli episodi traumatici della sua vita, vissuto quando aveva solo 14 anni.

Riconoscere per istinto

La top model, che all’epoca era “molto timida” e complessata dal suo corpo, ha ricordato una sessione con un fotografo molto autoritario, in cui si sentiva sconvolta. “Ho avuto un’esperienza terribile”, ha spiegato. Probabilmente avevo solo 15 anni e lui ha detto: “Togliti il ​​top”. Quindi mi sono tolto il top.

Commissionata per le foto di un catalogo di reggiseni, la giovane Kate Moss intuisce tuttavia subito che “qualcosa non va”. “Lì mi ha detto: ‘Togliti il ​​reggiseno’, così ho afferrato le mie cose e sono scappato. Ero in lacrime. (…) Penso che abbia aguzzato il mio istinto. Riconosco un falso fotografo da miglia di circonferenza. “

Per ascoltare il podcast dell’editore

All’epoca, Kate Moss, vero nome Katherine Ann Moss, aveva firmato un contratto con l’agenzia di modelle Storm e stava viaggiando per Londra completando fino a otto incarichi al giorno. Sebbene questo sia stato un periodo molto fruttuoso per la madre di Lila Grace Moss-Hack (19), lo ricorda ancora come un periodo spesso “doloroso”.

Kate Moss si spoglia nuda per Saint Laurent in un video

“Annusando come un maiale”

Un altro ricordo: Kate Moss ha ricordato di aver scattato più volte con la fotografa Corinne Day per la rivista La faccia., allo stesso tempo. “Mi ha chiesto di annusare come un maiale per la foto di copertina. Le ho detto che non volevo farlo, ma ha insistito”, ricorda. Anche Corinne Day ha ripetutamente esortato la giovane modella a togliersi il top. “Mi vergognavo davvero del mio corpo e lei disse: ‘Se non ti togli il top, non ti prenoterò per Leie ho pianto. Mi piaceva davvero, ma era una persona molto difficile con cui lavorare”, ha detto. Kate Moss ha tuttavia confessato di aver successivamente trovato le foto “Incredible”. E aggiungere: “Ho sofferto per loro, ma alla fine sono stati davvero bravi, e mi hanno cambiato la carriera”.

Le sfilate di Lila, la figlia di Kate Moss

lotta contro l’alcol

Infine, il vertice si è aperto sulle sue battaglie con droghe e alcol. Quando aveva 13 anni, dice che “ha iniziato a fumare canne e ad uscire con molte persone anziane”. L’inizio della sua discesa agli inferi. Nel 2005 è sulla copertina di Specchio giornaliero, mostrandogli l’uso di cocaina. Un brusio che gli farà perdere molti contratti. “Penso di essere stata il capro espiatorio di molti problemi delle persone”, ha concluso.

Ora Kate Moss è diventata verde. Lo scorso febbraio lei ha venduto la sua casa di campagna nel nord di Londra per una casa di campagna nelle Cotswolds. Il suo nuovo hobby: il giardinaggio.

Violazione del contratto del secolo: l’Australia in dubbio sui suoi futuri sottomarini

Mondiali 2022 – Eugene (USA) – Tual e Pontvianne frustrati, Mayer in pista