in

il locale esce dal silenzio per il passaggio per il CNOSF!

Zapping World Elf ESCLUSO: Intervista a “Little Sister” di Geyoro, Karchaoui e Périsset!

Il Girondini di Bordeaux mostrare la loro ultima carta. Dopo che il club è stato retrocesso amministrativamente in National 1 dal DNCG, il club ha visto il suo ricorso respinto dalla Federcalcio francese. I Girondins trascorreranno questo giovedì con un’audizione davanti al Comitato Nazionale Olimpico e Sportivo per tentare un’ultima risorsa. Quest’ultimo dovrà decidere se restare o meno in Ligue 2. Per questa partita decisiva, il Bordeaux ha ufficializzato un accordo di principio per la vendita di Sékou Mara a Southampton. Questo trasferimento dovrebbe fruttare 13 milioni di euro e rivelarsi decisivo per il club.

Su Twitter i Girondins hanno voluto chiarire la loro situazione con una serie di dichiarazioni. In particolare, il club ritiene che i provvedimenti presi dalla dirigenza consentiranno di “muoversi serenamente in Ligue 2 grazie ad una sana ristrutturazione”.

Dichiarazioni complete

Questo pomeriggio ci presenteremo davanti al CNOSF per un’udienza di riconciliazione. Siamo determinati e fiduciosi nella nostra capacità di convincere a causa della solidità della nostra causa. Spiegazioni e risposte ad alcune falsità. Il nostro file è stato semplificato e migliorato. Ecco alcune verità indiscutibili richiamate dal Tribunale commerciale di Bordeaux in una sentenza del 19/07 di approvazione del protocollo di mediazione:

  1. l’accordo assicura la sostenibilità dell’FCGB in L2 grazie a notevoli risparmi, finanziamenti e misure di ristrutturazione che garantiscono una posizione di cassa positiva fino al 06/2023, un deleveraging di quasi 40 milioni di euro con una cancellazione del debito del 75% ci riporta alle norme.
  2. Sforzi importanti da parte dei nostri principali partner, come il Métropole de Bordeaux, che posticipa di 4 anni il pagamento dell’affitto dello stadio per la prossima stagione.

La sentenza conferma, secondo le pretese della Procura, l’assenza dello stato di cessazione dei pagamenti, la durabilità degli accordi, l’assenza di violazione dei diritti di terzi. Non c’è quindi nulla, giuridicamente ed economicamente, nel modo di mantenere il club in L2.

Qualche falsa dichiarazione poi: sarebbe vietato portare elementi nuovi. Ciò non è corretto: secondo la giurisprudenza amministrativa, il FFF, come il CNOSF, può tenere conto di elementi prodotti dopo la decisione della commissione d’appello. Il Bordeaux sarebbe nella stessa situazione di Strasburgo. Impostore. La situazione dell’FCGB non è in alcun modo comparabile. Lo si evince dall’approvazione del tribunale di commercio: abbiamo i mezzi per muoverci senza intoppi in L2 grazie ad una sana ristrutturazione.

Il club ha accettato un’offerta di 13 milioni di euro per Sékou Mara. Questo dimostra la solidità finanziaria del club grazie a un patrimonio calcistico ricostituito: grazie a questa unica operazione, il club ha già raggiunto quasi tutto il suo target di vendita (14 milioni di euro) fuori stagione.

riassumere

I Girondins de Bordeaux passano davanti al Comitato Nazionale Olimpico e Sportivo Francese per cercare di invalidare la retrocessione amministrativa in Nazionale 1 imposta al club. Hanno presentato le loro argomentazioni.

Arnaud Dechelotte

Funerale di Charlotte Valandrey: le parole agghiaccianti di sua figlia…

Valneva sospende la produzione di vaccini dopo il downgrade degli ordini europei