in

In Italia, un subacqueo scopre il carico di una nave dell’Impero Romano

SCIENZA – Questa è una scoperta incredibile fatta da un subacqueo e difensore dell’ambiente italiano. Fabio Matacchiera ha trovato il carico di una nave delImpero romano. Sarebbe affondato circa 2000 anni fa, come puoi vedere nel video in cima all’articolo.

Grazie al suo GPS cartografico ha potuto identificare centinaia di frammenti e oggetti nascosti nella sabbia e tra gli scogli della costa tarantina nel sud della Puglia. In altre parole, un regalo per questa maestra di storia, innamorataarcheologia.

Una scoperta sequestrata dagli archeologi

Dopo la sua scoperta, Fabio Matacchiera ha condiviso i dati che ha potuto raccogliere affinché gli archeologi li analizzassero. Ciò ha consentito loro di confermare l’ipotesi che la nave che si incagliò risalisse all’Impero Romano, per la precisione tra il I e ​​il IV secolo d.C.

Gli archeologi affermano che il carico della nave potrebbe essere stato utilizzato per ristrutturare ville sulla costa di Taranto. Questo era costellato di palazzi signorili e casali rustici con lussuose case private in riva al mare.

Durante la sua escursione, Fabio Matacchiera trovò anche un’ancora di ferro con un perno rotto. Le condizioni suggeriscono che la nave fosse in guai seri e anche prima? naufragio. Probabilmente si è schiantato sulla riva, spinto dalla violenza delle onde.

Le ville sulla costa appartenevano generalmente a persone facoltose o influenti. Includono saloni di ricevimento decorati con mosaici, dotati di portici, stabilimenti termali, alloggi della servitù e cisterne per l’approvvigionamento idrico.

Vedi anche su L’HuffPost: salvataggio spettacolare in una nave tagliata a metà da un tifone

Nuova DACIA DUSTER 2024: mimetizzata sotto la pelle di un SUV Renault durante i test!

Ecco come realizzare una trappola per zanzare che funzioni perfettamente