in

Influenza, raffreddore… sappiamo perché è più facile ammalarsi quando fa freddo

il necessario
Secondo un nuovo studio, le potenti difese del naso sarebbero fortemente compromesse dall’aria fredda.

Perché l’influenza e il raffreddore sono più comuni in inverno? Una squadra di scienziati americani ha finalmente individuato la parte del corpo in cui le nostre difese immunitarie diminuiscono quando fa freddo farti ammalare : il naso.

Secondo lo studio pubblicato in Il giornale dell’allergia e dell’immunologia clinica il 6 dicembre, un calo della temperatura di 5 gradi nel naso ucciderebbe quasi il 50% delle cellule che combattono virus e batteri nella cavità nasale.

Leggi anche:
Covid-19: indossare di nuovo la mascherina sarà obbligatorio? Conferenza stampa del ministro della Salute questo venerdì

“Questa è la prima volta che abbiamo una spiegazione biologica e molecolare per un fattore della nostra risposta immunitaria innata che sembra essere limitata dalle temperature più basse”, ha detto la rinologa Zara Patel della Stanford University. Cnn.

Difesa ridotta dall’aria fredda

Quando un virus entra nel naso, viene rilevato all’ingresso, dopodiché le cellule nasali producono miliardi di “vescicole extracellulari”, minicellule che fungono da esca. Batteri e virus si attaccano a queste vescicole molto appiccicose e vengono poi espulsi attraverso la mucosa nasale. E il naso è ottimizzato per combattere qualsiasi tipo di virus, come dimostra lo studio: moltiplica la produzione di vescicole extracellulari del 160% quando attaccato. Il naso contiene anche un virus killer, il micro-RNA, 13 volte più abbondante che nel resto del corpo.

Esponendo le cellule del naso a una temperatura di 4 gradi, gli scienziati hanno scoperto che il calo della temperatura nasale uccideva anche il 42% delle vescicole extracellulari nel naso. Anche le difese sopravvissute vedono diminuire le loro capacità immunitarie. Se l’influenza si può prendere anche in estate, le basse temperature dell’inverno favoriscono la diffusione della malattia.

Secondo gli esperti intervistati dalla CNN, una maschera ti permette di proteggerti dall’aria fredda proteggendo così le tue capacità immunitarie. Tuttavia, Zara Patel osserva che questo studio, a cui non ha partecipato, è stato condotto solo in condizioni in vitro e deve essere testato su volontari: “I risultati degli studi in vitro sono spesso confermati con test in vivo, ma non sempre”.

Covid nei Pirenei Orientali: 4 pazienti in terapia intensiva e 19 in ospedale

Hai mal di gola? Fai attenzione allo streptococco A, il batterio mortale che ti preoccupa