in

Jonas Vingegaard vincitore della sua prima Grande Boucle, Jasper Philipsen fa uno sprint sul palco degli Champs-Elysées

Jonas Vingegaard scrive la storia. Il danese della squadra Jumbo-Visma ha vinto domenica 24 luglio la 109a edizione del Tour de France. È così diventato il secondo corridore del suo paese a vincere la Grande Boucle, dopo Bjarne Riis, nel 1996. Ha vinto in due tappe, la più montuosa, sul Col du Granon e Hautacam, succedendo al suo secondo e doppio campione in carica, Tadej Pogacar (Emirati Arabi Uniti Team Emirates). Il vincitore del 2018 gallese Geraint Thomas sale sul terzo gradino di questo podio finale davanti a David Gaudu, quarto e miglior francese quest’anno.

La 21a tappa, sugli Champs-Elysées, è andata a Jasper Philipsen (Alpecin-Deceuninck). Il velocista belga è stato più veloce di Dylan Groenewegen (BikeExchange-Jayco) e Alexander Kristoff (Intermarché-Wanty-Gobert) nella confezione finale. Ha così ottenuto il suo secondo successo sulle strade del Tour de France e si è concluso in una spettacolare 109a edizione in apoteosi.

Jasper Philipsens seconda vittoria in questo Tour de France 2022. Il belga vince lo sprint più prestigioso della stagione sugli Champs-Elysées di Parigi.  Domina in gran parte i suoi avversari sviluppando la massima potenza.  Dylan Groenewegen e Alexander Kristoff completano il podio.  Wout van Aert non ha partecipato allo sprint per godersi l'eccezionale Tour de France della sua squadra Jumbo-Visma con i suoi compagni di squadra.

Jasper Philipsen ha messo fine a una forma di maledizione sulla Grande Boucle con questa edizione. Lui che era arrivato così vicino al successo nel 2021, fino a quando non è finito in lacrime vedendo la sua fortuna scivolare via ogni volta, ha tagliato il traguardo questa volta alzando le braccia due volte. E intanto, come ciliegina sulla torta, offrono il Santo Graal dei velocisti: una vittoria sugli Champs-Elysées.

Potevamo aspettarci che la maglia verde, Wout van Aert, gareggiasse per la vittoria di tappa con i velocisti, lui che vinse sulla stessa strada nel 2021. Alla fine non è successo niente. Il belga, soddisfatto dei suoi tre successi su questa Grande Boucle, ha concluso a braccetto con i suoi quattro compagni di squadra, tra cui la maglia gialla, Jonas Vingegaard. Una festa, lontana dalle altre, simbolo del predominio di Jumbo-Visma a questa edizione.

I tre grandi uomini di questo Tour de France decidono di dare spettacolo all'inizio della fase finale attaccando dall'inizio!

In precedenza, proprio all’inizio della tappa, i tre big di questo Tour de France si sono offerti una parata bonaria attaccando dal segno del primo chilometro. Una bella immagine, con il sorriso sulle labbra, per diversi minuti Tadej Pogacar, Wout van Aert e Jonas Vingegaard hanno formato un trio magico, simbolico, quasi un riassunto di ciò che avevano portato questo Tour de France.

“Ci sono persone con cui sono in conflitto”: Karine Le Marchand vittima di gelosia, le sue amiche in soccorso!

“È come un atto di protezione!”