in

La Cina in Lega A? Lo stato chiede ai leader francesi di rielaborare il progetto

Il piano per integrare la nazionale cinese nella Lega A deve “da rielaborare”mettendo a rischio le prestazioni per la stagione 2022-23, hanno detto venerdì i funzionari della pallavolo francese all’AFP.

“Al ministero non piacciono tutti gli elementi del nostro progetto e vorrebbe che ne cambiassimo alcuni”, ha affermato il presidente della National Volleyball League (LNV) Yves Bouget dopo aver incontrato il ministro dello sport Amélie Oudéa-Castéra. “Nella misura in cui ci viene chiesto di rielaborare completamente (rilavorazione, ndr) o addirittura di stravolgere un progetto, è chiaro che non ci sarà nessuna squadra cinese nel nostro campionato la prossima stagione”, ha stimato. Secondo il progetto originale, svelato all’inizio di luglio, la squadra cinese, 17° nella classifica mondiale, si unirebbe alla Lega A per due stagioni e si stabilirebbe in una città francese ancora da definire per prepararsi alle Olimpiadi del 2024. a Parigi . Il presidente della Federazione francese di pallavolo (FFVB), ​​Eric Tanguy, presente anche all’incontro presso il Ministero dello Sport, ha sottolineato che Il ministro non ha posto il veto.

13

La Cina ha concluso al tredicesimo posto nella Nations League 2022 con nove punti, tre vittorie e nove sconfitte in 12 partite.

“Ci ha chiesto di rivedere il bilancio del progetto: forse due anni erano troppo pochi. Dobbiamo vedere se non c’è la possibilità di lavorare tra quattro, anche cinque anni”. ha spiegato, riferendosi a: “Scambi che si estenderebbero alle squadre femminili e giovanili”. Sebbene finora si fosse rifiutato di menzionare l’importo del risarcimento che l’Associazione cinese di pallavolo avrebbe pagato, il boss della LNV ha rivelato di “previsto per il 2022/2023 i due milioni (euro) che la Cina ci avrebbe pagato”.

“La Lega di pallavolo professionistica non ottiene soldi dal governo dal ministero”, ha notato Yves Bouget. “Capisco la sua delusione, ha aggiunto Eric Tanguy. Non gli piace la prospettiva di ridimensionare il progetto e segna un leggero ritardo che non gli si addice, ma il progetto non è sepolto. » Il presidente ha riconosciuto che i tempi erano piuttosto brevi: “È ora che ci manchiamo […] Peccato che la Cina non abbia fatto la sua richiesta a gennaio, quindi non saremmo presenti. »

La stagione di Lega A 2022-23 inizia il 30 settembre. In attesa dell’integrazione per la stagione 2023-24, “Possiamo immaginare i cinesi che giocano amichevoli o partite di gala contro squadre francesi, quella sarebbe una prima fase di integrazione”, spera Eric Tanguy,

Ricky Martin accusato di incesto dal cugino: inversione di tendenza inaspettata nel caso

abbiamo percorso 1.200 km in una Tesla Model Y noleggiata da Hertz