in

“La perseveranza ha dato i suoi frutti” Corinne Deacon sa di dopo la vittoria sull’Olanda

L’allenatore dei Blues è tornato alla vittoria dei suoi giocatori contro l’Olanda (1-0 ap) nei quarti di finale del Campionato Europeo, sabato a Rotherham.

Articolo scritto da

pubblicato

Momento della lettura : 1 minuto.

Gioia certo, ma anche tanto sollievo. Queste le sensazioni che hanno attraversato Les Bleues dopo la dolorosa vittoria sull’Olanda sabato 23 luglio nei quarti di finale del Campionato Europeo a Rotherham (Inghilterra). Corinne Deacon, l’allenatore tricolore, ha apprezzato questo meritato successo spazzando via la maledizione dei quarti di finale che gravava sulla squadra francese.

“C’è chiaramente molta soddisfazione”sussurra Corinne Deacon, intervistata da Canal+, subito dopo il fischio finale. “E poi sono anche sollevato perché i miei giocatori hanno dato molto. Stasera siamo venuti contro un portiere eccezionale. Le ragazze non si sono arrese e penso che sia meraviglioso”..

Quanto al famoso innesco psicologico dopo dieci anni senza semifinale, Deacon non ha voluto sentirne parlare: “Non ci abbiamo pensato, onestamente, sei tu con le statistiche… Fa tutto parte della storia della Federazione. È vero, ma non apparteneva al gruppo di oggi”..

E il mister a spiegare come il peso dei numeri non abbia alla fine appesantito nel corso di questo quarto di finale: “Non avevamo motivo di soffermarci su questo punto negativo che avrebbe potuto scuoterci in quella partita. Abbiamo perseverato nonostante tutto e la perseveranza di stasera ha dato i suoi frutti. La squadra che ha attaccato di più è stata premiata”.

Infine, il leader dei Bleues è stato attento a non cadere nel trionfalismo e già pensava alla prossima semifinale contro la Germania.“E’ solo un passo avanti”lei ha temperato. “Ci riprenderemo. Se vinci, recupererai molto più velocemente che se perdi. Faremo quello che serve.

Jane Austen tra “Bridgerton” e “Fleabag”

Slovenia, Grecia, Regno Unito, Stati Uniti… Diversi paesi colpiti da potenti incendi