in

l’Alta Autorità sanitaria è favorevole al rimborso degli esami

pubblicato lunedì 25 luglio 2022 alle 14:20

Questi test, in particolare la PCR, devono essere adattati in modo specifico al virus responsabile del vaiolo delle scimmie, spiega l’Alta Autorità sanitaria. Più specificamente, si tratta di test di amplificazione dell’acido nucleico.

Lunedì 25 luglio l’Alta Autorità sanitaria ha emesso una sentenza. per il rimborso da parte dell’assicurazione sanitaria degli esami, in particolare la PCR, per la rilevazione del virus del vaiolo delle scimmie, specificando che dovrebbero intervenire solo “in caso di persistente dubbio dopo l’esame clinico”. Questa misura si riferisce più specificamente ai test di amplificazione degli acidi nucleici (NAAT, una tecnica che comprende anche i test PCR).

L’HAS è stato sequestrato dal Ministero della Salute e ha preso la sua decisione”sulla base degli ultimi dati epidemiologici disponibiliraccomandazioni internazionali e dopo aver ascoltato le parti interessate”, si legge in una nota.

Un test solo per “casi sospetti”

Sottolineando che la diagnosi si basa principalmente sull’esame e sull’interrogatorio del paziente, l’HAS specifica che “il rilevamento mediante test NAAT dovrebbe quindi essere eseguito solo in caso di dubbio in corso dopo l’esame clinico” per “confermare o meno l’infezione”.

“Utilizzando questo tipo di test è quindi limitato ai “casi probabili” e ai “casi possibili”‘, come definito da Public Health France e non è richiesto in assenza di sintomi, “continua questa autorità sanitaria. I test “devono essere specificamente adattati al virus” e avere prestazioni “convalidate dal Centro nazionale di riferimento orthopoxviruses”, avverte inoltre l’HA.

“A seconda del contesto clinico e del tipo di lesioni”, questi test devono essere eseguiti da: ordine di priorità per “campioni di muco”campioni di pelle o campioni dal bulbo orofaringeo”, raccomanda anche. Uno o due campioni di solito sono sufficienti, indica anche l’HAS a suo giudizio.

Il livello di allarme più alto attivato

E lei insiste su “il” riportare i risultati di questi test il prima possibileperché riguardano principalmente la manutenzione o la rimozione dell’isolamento”, spiega il comunicato stampa. Ospite on LCIA Lunedì mattina, Pr Éric Caumes, specialista in malattie infettive dell’ospedale di Hôtel-Dieu (Parigi), ha avvertito dell’aumento dei casi di vaiolo delle scimmie nel Paese. Abbiamo a che fare con una malattia emergente al di là della culla africana, ha affermato. Siamo di fronte a una nuova pandemia.”

Di fronte a questa situazione allarmante, il capo dell’Organizzazione Mondiale della Sanità ha deciso di attivare il massimo livello di allerta sanitaria nel tentativo di contenere l’epidemia di vaiolo delle scimmieche colpisce inizialmente gli uomini che hanno rapporti sessuali con uomini, ma sabato ha fortemente avvertito della possibile stigmatizzazione dei malati.

Genshin Impact: tanto attesa dai giocatori, la regione di Sumeru presentata in video da MiHoYo!

Lo sapevate? È andato a letto con Johnny Hallyday, questo giorno sono andati troppo oltre!