in

Leclerc annuncia il ritorno del costo del carburante per un fantastico crossover per le vacanze

Buone notizie per i conducenti su strada per il fantastico crossover delle vacanze. Michel-Édouard Leclerc, presidente del comitato strategico dei centri Leclerc, ha confermato su France Info un’operazione a costo del carburante dalla sera del 28 luglio al 30 luglio.

Questa operazione avverrà solo nelle 636 stazioni dei centri commerciali della società Landerneau, ma non sulle autostrade. Ciò consentirà agli automobilisti di spendere dai due ai dodici centesimi al litro, a seconda del carburante, un guadagno di pochi euro a pieno, secondo l’azienda.

Tuttavia, Michel-Édouard Leclerc ha lanciato una piccola picca stimando che presto i consigli di amministrazione non potranno più svolgere questo tipo di operazioni a causa di “una disposizione della legge sul clima che prevede di non poter più concedere sconti sui carburanti da 22 agosto” nonostante “un contesto di inflazione e aumento dei prezzi dell’energia”.

Nel frattempo, Leclerc non è l’unico marchio che rende leader in perdita di combustibili e poi porta i consumatori sugli scaffali degli ipermercati. Ad esempio, Casino offre il litro di carburante per 85 centesimi sotto forma di rimborso in voucher. Questa operazione durerà fino al 31 agosto.

a settembre, Energie Totali dal canto suo, promette sconti alla pompa di 20 centesimi tra settembre e novembre e poi di 10 centesimi a fine anno.

Questo sconto deve essere combinato con lo sconto del governo da 18 a 30 centesimi. Sabato il ministro dell’Economia Bruno Le Maire si è detto favorevole a un aumento dopo un compromesso con i delegati repubblicani che hanno chiesto di “andare oltre”. Questo sconto potrebbe aumentare da 18 a 30 centesimi di euro a settembre e ottobre, per poi salire a 10 a novembre e 10 a dicembre”, ha affermato il ministro. L’esame di tale sconto avverrà lunedì prossimo, in occasione dell’esame degli stanziamenti del conto finanziamento modificato per il 2022.

La maggioranza, invece, ha bocciato eventuali tagli alle tasse e all’Iva sui carburanti, mentre la sinistra ha presentato diversi emendamenti in merito. Éric Coquerel (LFI), presidente del comitato finanziario, ha difeso fin dall’inizio un pacchetto che combina il congelamento dei prezzi, l’IVA fluttuante e una tassa sulle compagnie petrolifere.

Mercato Mercato – PSG: FC Barcelona ha deciso il ritorno di Messi

Gli squali bianchi stanno diventando sempre più numerosi, così come le precauzioni