in

Lo stato tedesco spara al suo gigante dell’energia Uniper. Al salvataggio

Il 22 luglio il cancelliere tedesco Olaf Scholz terrà una conferenza stampa sulla situazione energetica a Berlino, in Germania.

La crisi energetica ha spazzato via le vacanze di Olaf Scholz. Tre giorni dopo essersi preso una pausa di due settimane dalla Baviera, venerdì 22 luglio il cancelliere tedesco ha fatto ritorno a Berlino per annunciare il salvataggio del Gruppo Uniper, principale importatore e deposito di gas dall’altra parte del Reno. che è stata minacciata di insolvenza a causa del calo delle forniture di gas russe.

Leggi anche: Articolo riservato ai nostri iscritti La “crisi del gas” tedesca riaccende il dibattito sul futuro delle sue centrali nucleari

Il piano, negoziato da settimane, prevede l’ingresso dello Stato nel capitale di Uniper fino al 30% e la concessione di un prestito pubblico fino a 7,7 miliardi di euro sotto forma di obbligazioni convertibili in azioni. Passerà da 2 a 9 miliardi di euro anche la linea di credito che la società ha già con la banca pubblica tedesca KfW. “Uniper è un’azienda di grande importanza per lo sviluppo economico del nostro Paese e per l’approvvigionamento energetico dei cittadini”ha giustificato Scholz proponendo queste misure di emergenza nel corso di una conferenza stampa alla Cancelleria.

Uniper, che è posseduta all’80% dal gruppo finlandese Fortum, è stata la più colpita dagli effetti della guerra in Ucraina. Da metà giugno la società ha ricevuto solo il 40% dei volumi di gas contrattualmente concordati con il colosso russo Gazprom, di cui è il principale cliente in Germania. Per continuare a rifornire i propri clienti, il gruppo non deve solo acquistare le quantità mancanti sul mercato spot, dove i prezzi sono esplosi, ma anche attingere alle proprie riserve.

‘Il rischio è quello di una Lehman Brothers dell’energia’

Tuttavia, non potendo trasferire immediatamente questo aumento sulle fatture dei suoi acquirenti, Uniper è andata subito in bancarotta, con perdite per diverse decine di milioni di euro al giorno. ‘Il rischio è quello di una Lehman Brothers dell’energia’aveva avvertito a fine giugno il ministro dell’Economia tedesco, Robert Habeck, della banca statunitense il cui crollo nel 2008 aveva innescato una crisi finanziaria mondiale.

Se salva l’azienda, il piano di salvataggio presentato dal sig. Scholz non sarà privo di conseguenze per i consumatori. La cancelliera tedesca non ha fatto mistero di ciò, spiegando che Uniper sarebbe autorizzata a trasferire aumenti dei prezzi di acquisto del gas ai propri clienti. “da 1ehm Ottobre, o forse anche il 1ehm settembre”. Per una famiglia di quattro persone, la bolletta del gas potrebbe aumentare da 200 a 300 euro all’anno, ha riconosciuto.

Hai ancora il 56,4% di questo articolo da leggere. Quanto segue è riservato agli abbonati.

Il folle piano del Manchester United per sbarazzarsi di Cristiano Ronaldo, Antonio Conte spara al Bayern per Kane

Trend di 4 settimane: tempo per le vacanze estive fino al 21 agosto