in

L’Ucraina pianifica le esportazioni di grano “già questa settimana” nonostante lo sciopero russo a Odessa

Lo sciopero russo che ha colpito sabato la città portuale ucraina di Odessa ha messo in dubbio l’applicazione dell’accordo per consentire la ripresa delle esportazioni di grano ucraine. Ma nonostante questa trappola, l’Ucraina “iniziare [les convois] di questa settimana”ha assicurato lunedì 25 luglio il ministro delle Infrastrutture ucraino Oleksandre Kubrakov.

“Ci aspettiamo che l’accordo inizi a funzionare nei prossimi giorni e prevediamo l’istituzione di un centro di coordinamento a Istanbul nei prossimi giorni”., ha detto Oleksandr Kubrakov. Le navi saranno in grado di trasportare cereali, ma anche fertilizzanti, ha annunciato.

Tuttavia, il ministro ha definito il rischio di bombardamenti russi il principale ostacolo alla ripresa delle esportazioni. “Se le parti non garantiscono la sicurezza, non funzionerà”ha avvertito in un appello alla Turchia e all’Onu, garanti dell’accordo.

Mosca, dal canto suo, ha mantenuto la sua linea di difesa rispetto all’attacco a Odessa. Questi missili erano mirati “solo infrastruttura militare”Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha assicurato. “Non ha assolutamente nulla a che fare con l’infrastruttura utilizzata per l’attuazione dell’accordo di esportazione del grano. (…) Pertanto non può e non deve ostacolare l’inizio del processo di carico”ha aggiunto durante il suo quotidiano briefing telefonico alla stampa.

In particolare, l’accordo firmato venerdì a Istanbul prevede la creazione di corridoi sicuri per consentire la circolazione delle navi mercantili nel Mar Nero e l’esportazione di 20-25 milioni di tonnellate di cereali bloccati in Ucraina. L’esportazione di grano, mais e girasole dall’Ucraina è stata del 90% via mare e principalmente attraverso Odessa, il principale porto ucraino nel Mar Nero, che ha concentrato il 60% dell’attività portuale del paese.

La prima esportazione sarà da Chornomorsk, a sud di Odessa, ha chiarito il vIl ministro del ghiaccio delle infrastrutture ucraine, Yuri Vaskov, prima della ripresa dei convogli dal porto di Odessa, poi da Pivdenny. “Nelle prossime due settimane saremo tecnicamente pronti per esportare grano da tutti i porti ucraini”Egli ha detto.

Il super prezzo stimola le vendite di auto elettriche a basso costo

Square Enix sta preparando il ritorno di uno dei suoi più grandi giochi di ruolo tattici!