in

L’Unione Europea approva il vaccino Imvanex

Preparazione di una dose di vaccino contro il vaiolo delle scimmie in un centro di vaccinazione a Montreal, sabato 23 luglio 2022.

Come l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) si è messa in moto sabato il massimo livello di allerta di fronte alla virulenza dell’epidemia monkeypox, la Commissione europea ha approvato l’espansione di un vaccino del gruppo farmaceutico nordico bavarese contro la diffusione del virus, ha annunciato lunedì 25 luglio il laboratorio danese.

La licenza di Bruxelles segue quella del regolatore europeo, l’Agenzia europea per i medicinali (EMA), che ha concordato venerdì estensione del vaccino Imvanex al vaiolo delle scimmieautorizzato nell’Unione Europea (UE) contro il vaiolo umano dal 2013.

Leggi anche: Monkeypox: come si trasmette, quali sono i sintomi?

Viene anche dopo la scelta dell’OMS, questo fine settimana, di ricorrere al più alto livello di allerta sanitaria solo per la settima volta nella sua storia, che si ritiene possa innescare una serie di azioni da parte degli Stati membri. Alla fine della settimana i casi erano più di 16.000, la maggior parte nel continente europeo.

Un vaccino già in uso negli Stati Uniti contro il vaiolo delle scimmie

“Questa approvazione del vaiolo delle scimmie è un esempio di buona cooperazione tra i regolatori nordici ed europei della Baviera, con un’estensione del lavoro che normalmente dura da sei a nove mesi”, ha accolto con favore il produttore danese in un comunicato stampa. Il via libera della Commissione è valido in tutti gli Stati membri dell’UE, così come in Islanda, Liechtenstein e Norvegia, ha affermato il gruppo.

Il vaccino Imvanex è commercializzato come Jynneos negli Stati Uniti, dove è stato autorizzato contro il vaiolo delle scimmie dal 2019. Questo lo rende l’unico vaccino approvato per la prevenzione della malattia. Bavarian Nordic aveva annunciato un nuovo grande ordine negli Stati Uniti a metà luglio, portando il numero di dosi ordinate negli Stati Uniti a 7 milioni. La scorsa settimana è stato anche proposto un ordine per 1,5 milioni di dosi da parte di un paese europeo non identificato.

Leggi anche: Articolo riservato ai nostri iscritti La comunità gay di New York resiste al vaiolo delle scimmie

Il vaiolo delle scimmie è stato scoperto per la prima volta negli esseri umani nel 1970 ed è meno pericoloso e contagioso del suo cugino vaiolo umano, sradicato nel 1980. Acquisito attraverso uno stretto contatto, di solito guarisce da solo dopo due o tre settimane.

La malattia, finora endemica solo in alcuni paesi africani, è caratterizzata da un’eruzione cutanea – che può comparire sui genitali o in bocca – e può essere accompagnata da febbre, mal di gola o dolore ai linfonodi.

Nella maggior parte dei casi, i pazienti sono uomini che hanno rapporti sessuali con uomini, relativamente giovani, ma l’OMS ha fortemente messo in guardia dal stigmatizzare i pazienti.

In Francia, l’Alta Autorità sanitaria ha dichiarato lunedì che Medicare rimborserà i test, in particolare la PCR, per l’individuazione del virus del vaiolo delle scimmie, specificando che potranno intervenire solo“in caso di dubbio dopo l’esame clinico”.

Ascolta anche tu Vaiolo delle scimmie: verso una nuova crisi sanitaria?

Il mondo con AFP

I 6 giochi indie della settimana da non perdere (PC, PS4, Xbox One, Switch)

i parenti di Charlotte Valandrey al curry “l’impostore” Yann Moix