in

Marion Rousse esulta dal vivo al Tour de France per Julian Alaphilippe

Questo sabato, 23 luglio, tre mesi dopo una terribile caduta che lo ha costretto a rinunciare al Tour de France, Julian Alaphilippe ha vinto la prima tappa del Tour de Wallonie. Una bella esibizione accolta con favore dalla sua compagna, Marion Rousse, in diretta su France 2.

Il capo è tornato! Sabato prossimo, 23 luglio, il campione del mondo di ciclismo Giuliano Alaphilippe ha vinto la prima tappa del Tour de Wallonie. Il padre del piccolo Nino è tornato alle competizioni dopo il ritiro dal Tour de France a seguito di una brutta caduta nella gara Liegi-Bastogne-Liegi di fine aprile. E il corridore ha tagliato per primo il traguardo, appena davanti allo spagnolo Alex Aranburu e all’australiano Robert Stannard

Così, dopo un lungo recupero e un ritorno come membro della squadra agli ultimi Campionati di Francia, Julian Alaphilippe ha riconquistato il suo ruolo di leader a fine giugno e non ha deluso. Ottime notizie prima di prendere parte alla Vuelta e poi difendere la sua doppia corona ai mondiali.

La gioia misurata di Marion Rousse

E questa grande vittoria arrivò presto alle orecchie di Marion Rousse, ma attualmente molto impegnato con il Tour de France. L’ex ciclista era presente anche sabato per un commento, mentre la sua amata combatteva con le sue avversarie sulle strade belghe. Ma durante la cronometro, il giornalista di France 2 Alexandre Pasteur ha voluto annunciare ai telespettatori i risultati di Julian Alaphilippe. Si è quindi rivolto a Marion Rousse per confermare il risultato e avere anche la sua opinione su questo risultato. Professionalmente, l’attuale presidente del Tour de France Women ha voluto frenare la sua gioia. “Corretta. È stata la ripresa e ha vinto”lei ha risposto semplicemente. Ma non c’è dubbio che quando si incontreranno di nuovo, tutta la famigliola celebrerà questa grande vittoria come dovrebbe.

Italia: Gli ambientalisti mettono le mani su un dipinto di Botticelli

quando le “vacanze di solidarietà” diventano un incubo