in

Max Verstappen approfitta delle battute d’arresto di Charles Leclerc al Gran Premio di Francia

Al Gran Premio di Francia, il pilota olandese Max Verstappen (Red Bull) ha ottenuto la sua 27esima vittoria in carriera in Formula 1, la seconda consecutiva sul circuito di Castellet.

Max Verstappen 25, Charles Leclerc 0: I conti sono perfetti per l’olandese, che prende il comando nel Campionato del Mondo di Formula 1 (F1) dopo la sua vittoria al Gran Premio di Francia, dove il suo rivale si è ritirato dopo un incidente.

Domenica 24 luglio il pilota della Red Bull ha vinto per la seconda volta consecutiva il Gran Premio di Francia sul circuito di Castellet (Var), davanti alla Mercedes di Lewis Hamilton e George Russell.

Proprio come nel 2021, Max Verstappen era davanti al britannico sul circuito del Var. Questa volta, però, Hamilton non aveva le armi per combattere la potente Red Bull. In questa stagione solo la Ferrari è riuscita a competere con la Red Bull in termini di prestazioni. Quando i piloti finiscono le gare…

Per questo 12e su 22, Charles Leclerc era a 38 punti da Max Verstappen e ha continuato a vincere in Austria. Alla fine della gara tornò nel principato con 63 unità alle spalle. Un buco.

Leggi anche: Formula 1: Charles Leclerc e Ferrari vincono in Austria, in terra Red Bull

Il monegasco era comunque sulla buona strada per continuare, avendo dominato le qualifiche su terreni dove ha imparato ad andare in kart. Partendo molto bene, Charles Leclerc ha condotto la gara con calma, ovviamente sotto la pressione dell’olandese. Ma nel 18e Nel giro ha perso il controllo della sua Ferrari, è andato in testacoda fuori pista ed è finito con le gomme di sicurezza a bassa velocità.

Le sue grida frustrate dopo aver lasciato il lavoro lo rassicurarono sulle sue condizioni di salute. Ma Charles Leclerc, come tanti tifosi italiani sugli spalti, difficilmente potrà consolarsi dopo questa nuova delusione nella corsa al titolo.

“Se sono a corto di 30 punti, so che è colpa mia”

Il monegasco sembrava attento alle comunicazioni radio per interrogare la sua monoposto, quindi ha presentato un errore del pilota per spiegare questa uscita. “Se a fine campionato perdo una trentina di punti, allora so che è colpa mia. Devo tornare al top se voglio essere campione del mondo.ha dichiarato.

Liberato dal suo principale rivale, Max Verstappen ha poi preso tranquillamente il comando. Mai minacciato dagli altri concorrenti, poteva già permettersi la sua settima vittoria stagionale. E il 27e della sua carriera, a soli 24 anni.

Per Lewis Hamilton, questo secondo posto ha un significato diverso quest’anno rispetto al 2021. Il 37enne sette volte iridato non ha vinto una gara dopo dodici round, il primo nella sua carriera in F1, iniziata nel 2007. ; incolpare una Mercedes inferiore alle migliori auto.

È decollato come un razzo per superare Sergio Pérez (Red Bull) al via, ma sesto in campionato conferma la sua buona forma attuale con un quarto podio consecutivo. Per i suoi 300e Gran Premio in F1, firma il suo miglior posto in questa stagione e una 187e podio, un record. E il suo compagno di squadra George Russell ha regalato alla Mercedes un doppio podio in questa stagione, il primo, superando Pérez proprio alla fine della gara.

Leggi anche Pierre Gasly: ​​”Per diventare campione del mondo di Formula 1, devi avere la macchina giusta”

Posteriore, Carlos Sainz, a sinistra 19e un cambio motore che ha superato la quota di tre a stagione mi ha permesso di risalire al 5e quadrato. Davanti alle “loro” tribune gremite di 70.000 spettatori (200.000 per il weekend, un record), i francesi Esteban Ocon (Alpine) e Pierre Gasly (AlphaTauri) hanno chiuso rispettivamente al 9° posto.e e 12e. “Sono estremamente deluso. Faccio ancora fatica a capire perché stiamo sottoperformando così tanto”si è pentito di quest’ultimo all’arrivo.

Questo Gran Premio di Francia potrebbe rivelarsi una svolta decisiva nella battaglia per il titolo di campione del mondo 2022.

Il mondo con AFP

Meghan Markle in Ruanda: questo servizio fotografico inquietante è iniziato con sorpresa di tutti

Nuova DACIA DUSTER 2024: mimetizzata sotto la pelle di un SUV Renault durante i test!