in

Mercato – Cristiano Ronaldo, scontro e decisione ovvia

Da diversi giorni circolano indiscrezioni sul futuro di Cristiano Ronaldo, che vorrebbe lasciare il Manchester United durante la finestra di mercato.

Vuoi competere in Champions League la prossima stagione, Cristiano Ronaldo ha informato i suoi leader dei suoi desideri altrove. I giocatori del Manchester United sono tornati ad allenarsi più di due settimane fa, ma finora non hanno incrociato le strade con i portoghesi, ufficialmente assenti per “motivi familiari”. In realtà CR7 sta negoziando la sua partenza, sperando di tornare successivamente al Bayern Monaco, al Chelsea o addirittura al Paris Saint-Germain. Tuttavia, nessuno di questi club ha aperto le porte a Cristiano Ronaldo, con voci persistenti che ora lo mandano all’Atletico de Madrid. Ma secondo L’Equipe, la più grande possibilità in questa fase è vedere Cristiano Ronaldo… tornare al Manchester United e giocarci la prossima stagione.

Primo disaccordo tra CR7 e il suo agente

Il quotidiano nazionale spiega infatti che un ritorno di Cristiano Ronaldo agli allenamenti del Manchester United è l’ipotesi più probabile. L’Equipe aggiunge che senza il suo agente Jorge Mendes, l’attaccante portoghese sarebbe già tornato ad allenarsi per i Red Devils. Ma è chiaro che questa è la prima volta in 20 anni di carriera insieme che Cristiano Ronaldo e il suo storico agente non sono proprio d’accordo. C’è da dire che, come rileva il quotidiano nazionale, “il degrado dell’uno sarebbe un grande insulto per l’altro”. In altre parole, Jorge Mendes rifiuta di vedere il suo puledro in un club assente dalla Champions League. Un dato che anche CR7 fa fatica ad accettare. Ma il portoghese sembra essere consapevole che quest’estate sta diventando meno probabile un trasferimento e che dovrà quindi tornare ad allenarsi con il gruppo di Erik Ten Hag al Manchester United. Un duro colpo ai sostenitori di OM e al loro ormai noto hashtag #RonaldoM.

Gelosia, segreti di famiglia… Le inquietanti minacce dei genitori di Grégory

Just Eat Takeway può licenziare 350 dipendenti in Francia