in

Mercato – De Jong “schiavo” del Barça, Manchester United in lacrime

Questa è una delle telenovelas dell’estate sul mercato: Frenkie De Jong lascia il Barça? In ogni caso, è stata la volontà del Manchester United che l’olandese apprezza.

Nonostante le grandi difficoltà economiche degli ultimi anni, il Barca sta attraversando un periodo di mercato fragoroso. Giocatori di punta come Franck Kessié, Raphinha o Robert Lewandowski sono già sbarcati, mentre è annunciato l’imminente arrivo di Jules Koundé del Sevilla FC. Il che ha senso alzare le ambizioni catalane future verso l’alto la prossima stagione. Tuttavia, è difficile immaginare che il Barca non realizzi grandi vendite verso la fine della finestra di mercato. Tra i giocatori annunciati alla partenza, si può citare Frankie De Jong. Il centrocampista olandese sarebbe stato oggetto di un’offerta da 80 milioni di euro dal Manchester United. Ma sia Barca che De Jong hanno rifiutato. Ora, secondo COMEavrebbero chiesto i catalani Frenkie De Jong deve dimezzare il suo stipendio se vuole restare. Un puro scandalo da parte dei Red Devils. Gary Neville, ex giocatore e leggenda del club inglese, ha fatto un grande sfogo sul suo account Twitter.

Gary Neville non supporta i metodi del Barça!

Particolarmente scioccato dalla posizione del Barca sul mercato, Neville ha ammesso: “Frenkie De Jong dovrebbe prendere in considerazione un’azione legale contro il Barca! Un club che spende fortune per i nuovi giocatori senza pagare completamente i giocatori che hanno sotto contratto è immorale e costituisce una violazione. La FIFA dovrebbe fermare e fermare questo bullismo”. Parole forti che rispondono in modo naturale sui social. Si noti che il Manchester United avrebbe cambiato tono. Secondo le informazioni di Calciomercato, i Red Devils ora punteranno gli occhi su Sergej Milinkovic-Savić. Un’offerta da 70 milioni di euro è auspicata dalla dirigenza laziale. Nel frattempo, il Barça deve tenere bene De Jong e frustrare un po’ di più alcune squadre inglesi. Tra i denuncianti c’è anche il Chelsea, quelli che in poche settimane sono stati scelti Robert Lewandowski, Raphina e quindi Jules Koundé…

Dany Boon afferma di essere vittima di una frode stimata in oltre 6 milioni di euro

Prestiti garantiti dallo Stato: “Non so se riuscirò a pagarlo”, è arrivata l’ora della resa dei conti