in

Mercato Mercato – PSG: Lionel Messi o io, Cristiano Ronaldo si arrabbia

Cristiano Ronaldo ha deciso di non voler restare al Manchester United la prossima stagione. I portoghesi non possono perdere la Champions League. Soprattutto, non può permettersi di rischiare di perdere il primo posto nella classifica dei marcatori di C1.

CR7 non ha più successo in Europa. Tuttavia, il 37enne portoghese ha mantenuto la sua capacità di segnare, avendo segnato 24 gol in 38 presenze con il Manchester United la scorsa stagione. Tuttavia, nessun club lo ha ancora ingaggiato, poiché l’inizio della stagione si avvicina. Chelsea, PSG e Bayern Monaco escludono questa possibilità. L’Atletico Madrid sarebbe d’accordo da parte sua, ma il contratto di Ronaldo è troppo costoso per le finanze dei Colchoneros. Questo è molto problematico per Cristiano Ronaldo, che ha promesso di lasciare il Manchester United il prima possibile e l’abisso sportivo in cui si trovano attualmente i Red Devils.

Ronaldo vuole proteggere il suo record di gol contro Messi

Il club di Mancunian ha saltato la stagione 2021-2022 con il sesto posto in Premier League. Ciò significa che non è qualificato per la prossima Champions League. Incredibile che Cristiano Ronaldo manchi la più prestigiosa competizione europea. Ma più che per orgoglio, è per ragioni statistiche che il fuoriclasse portoghese è così preoccupato.

Anzi, come afferma il quotidiano catalano SportCristiano Ronaldo non vuole che Lionel Messi lo sorpassi in vetta alla classifica della Champions League. Con 140 gol, CR7 è lo storico capocannoniere della C1, con 15 gol di vantaggio sul rivale argentino. Attaccato ai suoi record, soprattutto quando questi gli danno un vantaggio sul Pulga, non potrà e non potrà saltare la prossima stagione di Champions League. Resta ora da trovare un club qualificato in Champions League e con solide finanze ad accoglierlo. Alla Canebière, molti sperano di vedere il portoghese migliorare i suoi 140 gol totali con la maglia dell’OM.

Grandi tensioni tra Valérie Trierweiler e Inès Reg (VIDEO)

La Banca centrale europea alza i tassi di interesse per la prima volta dal 2011