in

Nel Regno Unito, Rishi Sunak e Liz Truss sono i finalisti del campo conservatore per succedere a Boris Johnson

Il duello nella corsa al potere del Partito conservatore britannico per la successione a Boris Johnson vedrà Rishi Sunak, l’ex Cancelliere dello Scacchiere, contro e Liz Truss, Segretario di Stato per gli Affari Esteri. A seguito di una campagna espressa lanciata dopo le dimissioni del Primo Ministro il 7 luglio, travolta da scandali e bugie, i parlamentari conservatori britannici hanno votato per la quinta e ultima volta mercoledì 20 luglio per scegliere i finalisti, compreso uno che occuperà Downing Street. I 200.000 membri del partito devono ora decidere tra di loro con una votazione per corrispondenza, il cui risultato sarà annunciato il 5 settembre.

Leggi anche l’editoriale: Le dimissioni di Boris Johnson: la caduta di “Mr Brexit”

È ormai certo che il governo britannico sarà guidato per la prima volta da un uomo non bianco o per la terza volta da una donna. L’ex segretario al Tesoro è rimasto in testa martedì dopo un quarto voto dei parlamentari conservatori per il Segretario di Stato per il commercio internazionale Penny Mordaunt, seguito da vicino dal capo della diplomazia.

Boris Johnson si è inchinato durante un’ultima sessione di domande e risposte in parlamento come primo ministro e ha rotto a “Hasta la vista, piccola” e consigli per il suo successore:

“Stai vicino agli americani, sostieni gli ucraini, combatti per la libertà e la democrazia ovunque. Tagliare le tasse e deregolamentare ove possibile per rendere questo paese il posto migliore in cui vivere e investire. »

Leggi anche: Articolo riservato ai nostri iscritti Nel Regno Unito, la corsa al successo di Boris Johnson si sta stringendo tra i conservatori

Gara molto aperta

Rishi Sunak, 42 ​​anni, la cui uscita dal governo all’inizio di luglio ha contribuito ad accelerare la caduta di Boris Johnson, è in carica dal primo voto. Ma la competizione, molto aperta, era tutt’altro che vinta per colui che sembra meno popolare tra la base del partito che tra i deputati.

Da parte sua, Liz Truss, 46 anni, è stata considerata inconcludente la scorsa settimana, ma è riuscita a colmare il divario. Sembra anche nella posizione migliore per riconquistare i voti dell’ex candidata Kemi Badenoch, che come lei rappresenta l’ala destra dei Tories.

Il signor Sunak è stato accusato dal parlamentare David Davis di aver tentato di… “riassegnare” alcuni dei suoi voti hanno espresso Liz Truss per eliminare Penny Mordaunt, che secondo lui era più difficile da battere. “Questa è la campagna più brutta che abbia mai visto”disse il signor Davis alla radio LBC.

mme Mordaunt, 49 anni e quasi sconosciuto agli inglesi dieci giorni fa, è stato votato come uno dei preferiti in un sondaggio YouGov la scorsa settimana, ma è stato ritenuto oscuro e inconcludente in due dibattiti televisivi.

Leggi anche: Regno Unito: il dibattito sui candidati di Downing Street infuria per una settimana decisiva

La crisi di fiducia e i problemi di integrità hanno caratterizzato la campagna, con i candidati che hanno tutti affermato di voler voltare pagina dell’era Johnson, segnata dallo scandalo, almeno nella forma. I candidati hanno anche discusso a lungo su come intendono affrontare il costo della vita che sta strangolando le famiglie britanniche poiché l’inflazione è aumentata ulteriormente a giugno e si è attestata al 9,4% a/a.

Un dibattito tra i due finalisti si svolgerà sulla BBC il 25 luglio, ha annunciato l’emittente pubblica. Si svolgerà in diretta da Stoke-on-Trent, una città dell’Inghilterra centrale che ha votato più del 69% per la Brexit nel referendum del 2016, davanti a un pubblico di 80-100 persone.

Ascolta anche tu Le dimissioni di Boris Johnson: chi succederà al primo ministro britannico?

Il mondo con AFP

Incidente mortale a Saint-Louis: l’ultimo saluto alle quattro vittime

Il Mali espelle il portavoce della missione Onu