in

Netflix: i 10 migliori film di fantascienza da guardare secondo gli internauti AlloCiné – Actus Ciné

Scopri i 10 migliori film di fantascienza da guardare su Netflix. La capacità di ricordare Interstellar, Metropolis o Star Trek sono capolavori del genere.

1- Interstellare

La terra è condannata. Tutto poi poggia sulle spalle di una manciata di astronauti determinati a indagare su un difetto spazio-temporale scoperto di recente. La loro unica speranza: trovare un pianeta in grado di proteggere la specie umana in via di estinzione. Immagini mozzafiato e una trama meravigliosamente intricata si combinano per creare un capolavoro di fantascienza inevitabile, potente e commovente, fantastico e intelligente, che continua a mettere in discussione un pubblico che non ha mai avuto. ha continuato a commuovere e affascinare sin dalla sua uscita nel 2014.

Questa straordinaria, audace e innovativa epopea spaziale è chiaramente opera di Christopher Nolan, che mette in scena una corsa disperata contro il tempo in cui è in gioco la sopravvivenza stessa dell’umanità. Portato da una schiera di eminenti attori, Interstellar è un viaggio che va intrapreso e da cui uscirai stordito ma affascinato, commosso ma soddisfatto: un monumento del grande schermo da non perdere.

2-Inizio

Scritto, diretto e prodotto da Christopher Nolan, dice tutto… o quasi! Il film di fantascienza cult del geniale regista segue Dom Cobb, un ladro veterano, esperto nell’arte dell'”estrazione”: ruba infatti i segreti degli individui nel loro stesso subconscio mentre sognano. Tuttavia, a Cobb viene assegnata una missione “impossibile” che potrebbe permettergli di liberarsi del suo status di fuggitivo e finalmente trovare ciò che gli sta a cuore. Questa missione è l’inizio: piantare un’idea nella mente di un individuo. Quindi parte con la sua squadra spaventosa per commettere il crimine perfetto. Dalla sua uscita nel 2010, Inception ha continuato ad alimentare teorie.

Visivamente spettacolare e narrativamente ambizioso, Inception è una vera opera d’arte, complessa e piena di mistero, intelligente e sottile, che beneficia della performance di un cast a 4 stelle. Leonardo DiCaprio, Marion Cotillard, Elliot Page, Joseph Gordon-Levitt, Tom Hardy o anche Cillian Murphy, eccellono tutti in questo gioiello di cinema onirico e psicologico che non sarà presto dimenticato.

3- Metropoli

Nel 2026 Metropolis è una megalopoli divisa: la classe operaia, vivendo e lavorando sottoterra, assicura la felicità delle famiglie ricche, amanti della città, che vivono nei giardini pensili della città. Ma mentre gli operai si ribellano, il figlio del capo della città cade sotto l’incantesimo di una profetessa androide della classe operaia che predice l’arrivo di un salvatore per aiutarli. La distopia urbana futuristica, il film muto in bianco e nero del regista tedesco Fritz Lang, uscito nel 1927, è un pilastro della fantascienza.

Vero lavoro pionieristico, Metropolis è un tour de force visivo, bello e potente, con effetti speciali complessi. E sebbene i critici dell’epoca descrissero la sua storia come “ingenua”, il film segnò comunque la storia del cinema e divenne nel tempo un classico. Un grande spettacolo, ambizioso e ambiguo, portato da musica rock di qualità e da scoprire se non l’hai già fatto.

4- Mad Max: Fury Road

In un deserto post-apocalittico dove acqua e benzina sono beni rari, Max Rockatansky, un uomo tranquillo e solitario, cerca di sopravvivere contro i clan tirannici e le bande che governano il mondo. Quando viene catturato, non ha altra scelta che unire le forze con l’imperatore Furiosa per sfuggire allo spietato Immortan Joe – l’ultimo dei quali era il braccio destro – e al suo formidabile esercito di tirapiedi indottrinati. Inizia così un inseguimento vitale e sfrenato e la ricerca di un’oasi a lungo sognata, un tempo dimora di una Furiosa determinata a trovare la sua terra natale.

Mad Max: Fury Road, un film d’azione fantascientifico infuocato, è una frenesia visiva che è allo stesso tempo bella e barbara. Quarta opera di un franchise leggendario, il film questa volta dà il benvenuto a Tom Hardy nel ruolo del protagonista al fianco di una Charlize Theron al top del suo gioco che le ruba persino la scena. Con le sue sceneggiature pesanti, la sua cinematografia grandiosa e la sua messa in scena tecnica mozzafiato, l’opera di George Miller merita pienamente i suoi sei Oscar. Ecco un caos sublime che sfida tutte le norme imperdibili.

5- Bordo di domani

Nel prossimo futuro, orde di alieni hanno invaso la Terra e ora sembrano invincibili. Il comandante William Cage, un ufficiale delle pubbliche relazioni con una limitata esperienza di combattimento, è costretto dai suoi superiori a partecipare a una missione suicida che presto si conclude con la sua stessa morte. Tuttavia, si ritrova in un ciclo temporale, condannato a rivivere la stessa battaglia e morire indefinitamente… a meno che non riesca a trovare un modo per sconfiggere finalmente gli invasori.

Edge of Tomorrow, diretto da Doug Liman, è un adattamento del romanzo giapponese di Hiroshi Sakurazaka All You Need Is Kill. Un successo di critica e pubblico, il film è stato elogiato per la trama innovativa, la regia raffinata, le sequenze d’azione grandiose e ritmiche, la fantascienza ricercata e il ritratto dedicato dei suoi attori, Tom Cruise ed Emily Blunt nel ruolo principale. Cosparso di umorismo equilibrato, Edge of Tomorrow è un intrattenimento intelligente che ha tutto epico ed eccitante.

6- Star Trek nell’oscurità

Quando tornano alla base, l’equipaggio dell’Enterprise affronta potenti forze terroristiche all’interno della loro organizzazione. Dopo che il nemico ha fatto saltare in aria la flotta, il mondo è ora in guerra. In cerca di vendetta, il capitano Kirk si imbarca quindi in una caccia all’uomo per arrestare colui che da solo rappresenta un’arma di distruzione di massa.

Il dodicesimo capitolo del franchise originale, Star Trek Into Darkness, è il sequel di Star Trek del 2009, che ha segnato il ritorno della saga originale in una versione riavviata di JJ Abrams, anche lui al timone di questa nuova opera. Per quanto riguarda gli attori, tornano anche Chris Pine, Zachary Quinto, Simon Pegg, Karl Urban, Zoe Saldana e il resto della troupe, che danno il benvenuto a Benedict Cumberbatch tra le loro fila. Ed eccolo di nuovo: il film è stato candidato all’Oscar anche per i suoi effetti visivi. Per celebrare l’ultima apparizione cinematografica di Leonard Nimoy prima della sua morte nel 2015, Star Trek Into Darkness occupa un posto speciale nel cuore del suo pubblico. Basandosi sul suo successo, il film sarà seguito nel 2016 da Star Trek Beyond.

7- Uomini in nero

I Men in Black, o MIB, incaricati di proteggere la Terra dalla criminalità aliena e di regolare l’immigrazione intergalattica sul nostro pianeta, sono, come suggerisce il nome, vestiti di nero e operano nella massima segretezza, cancellando il ricordo da coloro che rilevano la presenza di alieni sul nostro suolo. Separato da poco dal suo ex compagno, tornato alla vita civile senza alcun ricordo della sua vita da uomo in nero, K, il più esperto degli agenti, decide di addestrare J, una giovane recluta. Insieme, però, dovranno affrontare una nuova minaccia: Edgar the Cockroach…

Men in Black, una leggendaria commedia d’azione fantascientifica, è liberamente adattato dall’omonima serie di fumetti creata da Lowell Cunningham e Sandy Carruthers. Nel 1997, il film di Barry Sonnenfeld è arrivato sugli schermi. Un fenomenale successo al botteghino, è acclamato per la sceneggiatura, i set e le interpretazioni del suo iconico duo: Tommy Lee Jones e Will Smith. Nominato tre volte agli Oscar, ha vinto il premio per il miglior trucco. Originale e fantasioso, Men in Black è uno di quei film cult degli anni ’90 che hanno segnato più di una generazione. Ha generato due sequel, Men in Black II (2002) e Men in Black 3 (2012), un film derivato, Men in Black: International (2019) e una serie animata (1997 – 2001): ecco un vero franchise che non è finito di parlare!

8- Star Trek

Firmato JJ Abrams, Star Trek racconta il viaggio inaugurale – dove nessuno è mai giunto prima – del nuovo equipaggio della USS Enterprise, la navicella spaziale più avanzata della storia. Mentre un male vendicativo minaccia l’universo, il destino della galassia è nelle mani di due ufficiali opposti: da una parte, James Kirk, dell’Iowa rurale, una testa calda in cerca di emozioni, e dall’altra, Spock., di un società basata sulla logica e sul rifiuto di ogni forma di emozione. Quando l’istinto focoso dell’uno incontra la pura ragione dell’altro, si forma un’alleanza improbabile ma potente e saranno gli unici in grado di affrontare questo terribile nemico.

Indossata da Chris Pine, Zachary Quinto, Eric Bana e Zoe Saldana, la storia qui è ambientata in una realtà alternativa, ma attenzione, azione e fantascienza sono sempre lì, con l’umorismo come bonus! L’undicesimo capitolo del franchise acclamato dalla critica riesce a unire critica e pubblico allo stesso modo. Rilasciato nel 2009, il film è stato nominato per diversi premi, tra cui quattro Oscar, e alla fine ha vinto il miglior trucco, il primo Star Trek a vincere la prestigiosa statuetta! Seguito da Star Trek Into Darkness (2013) e Star Trek Beyond (2016), è semplicemente il punto di partenza per una riuscita rivisitazione di una delle più grandi odissee spaziali di tutti i tempi.

9- Blade Runner 2049

Nel 2049, la società sarà indebolita dalle molte tensioni tra gli esseri umani ei loro schiavi biotecnologici. L’agente K è un Blade Runner incaricato di trovare ed eliminare coloro che disobbediscono agli ordini umani. Quando fa una scoperta che potrebbe cambiare il mondo, tocca a lui essere braccato per essere eliminato. La sua unica speranza di uscirne: ritrovare Rick Deckard, un ex Blade Runner, scomparso da tre decenni…

Sequel di Blade Runner 1982 di Ridley Scott, questa nuova opera, firmata da Denis Villeneuve, segna il ritorno di Harrison Ford nel ruolo di Rick Deckard, ora affiancato da Ryan Gosling, Ana de Armas e Jared Leto. Mentre le idee per un sequel di Blade Runner sono state lanciate fin dagli anni ’90, problemi di licenza hanno rallentato il loro sviluppo. Ci vorranno quindi 35 anni prima che una seconda parte – con successo – veda la luce del giorno. Infatti, al momento della sua uscita, Blade Runner 2049 è stato rapidamente acclamato dalla critica grazie alle interpretazioni degli attori, alla regia, alla fotografia e agli effetti speciali, nonché al montaggio, alla colonna sonora e alla fedeltà al film originale.

10- Sono una leggenda

Quando un virus originariamente creato per curare il cancro spazza via la maggior parte dell’umanità, Robert Neville, un ex virologo dell’esercito americano, è l’ultimo uomo a perseguitare le rovine di New York. Trasmette messaggi radiofonici ogni giorno da 3 anni, sperando di trovare altri sopravvissuti. Ma Neville non è solo: mutanti, vittime del virus, si aggirano nella notte. Per sopravvivere, ha una sola opzione: immune al virus, cerca una cura dal proprio sangue.

Thriller d’azione post-apocalittico, I Am Legend è il terzo adattamento cinematografico – prendendosi qui diverse libertà – dell’omonimo romanzo di Richard Matheson del 1954. Diretto da Francis Lawrence, il film ha rapidamente battuto i record al botteghino quando è uscito nel 2007. Il pubblico è rimasto colpito, così come la critica, in particolare la direzione artistica e la performance di Will Smith. Ma io sono una leggenda si basa anche più sulla psicologia che sull’azione e così vince le sue lettere di nobiltà. Qui è l’aberrazione silenziosa del suo eroe solitario che impressiona, ma soprattutto fa venire i brividi lungo la schiena. Una tensione difficile da sopportare e che evoca paura a volontà. La sua storia è semplice, agghiacciante e toccante e lascia un’impressione duratura.

L’allarme del Giappone dopo l’eruzione del vulcano Sakurajima nel sud del Paese

Gioiello di Rahinha, esordio di Lewandowski… Il Barça paga il Real in amichevole