in

Nintendo annuncia la fine di Wii U e 3DS

Novità sul gioco Nintendo annuncia la fine di Wii U e 3DS

Sul programma Daily, Mario Strikers: Battle League Football ha FINALMENTE il suo primo aggiornamento gratuito, Nintendo ha appena firmato la morte di Wii U e 3DS e Netflix inizia a pagare per la condivisione dell’account. Il quotidiano è attivo.

La fine dell’eShop per 3DS e Wii U

Anche le console per videogiochi hanno le loro date di scadenza. Dopo che Sony ha chiuso il PS Store su PSP, tocca a Nintendo annunciare la fine dell’eShop su 3DS e Wii U. Sapevamo già che dal 29 agosto non sarebbe più stato possibile aggiungere denaro al proprio account tramite le Nintendo eShop Card. Dal 27 marzo 2023 non sarà possibile acquistare nemmeno su queste due console. Non sarà più possibile scaricare contenuti gratuiti come demo. È anche in questa data che scadono i codici di download. I server di gioco rimarranno attivi, almeno per ora perché sappiamo che questo è spesso il passaggio successivo quando un produttore inizia a disconnettere queste vecchie console.

Nintendo: Per 3DS e Wii U, è quasi la fine!


Mario Strikers: Battle League Football era previsto dai fan che alla fine sono rimasti delusi dalla scarsa selezione di personaggi disponibili al momento del rilascio. Nintendo si è affrettata a dire che diverse ondate di personaggi saranno integrate tramite aggiornamenti gratuiti dopo il rilascio. Il 22 luglio, 2 personaggi si uniscono al cast, Daisy e Maskass. L’aggiornamento include anche un nuovo stadio e attrezzature. Nintendo promette altre novità entro la fine dell’anno.

Mario Strikers Switch: Nintendo annuncia finalmente contenuti e roadmap!


Grattare un account Netflix è a pagamento

In Francia, circa 10 milioni di famiglie utilizzano Netflix. Ma molti usano l’abbonamento di una persona cara per approfittarne. Il marchio lo sa ed è un po’ stufo. Ha iniziato ad addebitare la condivisione dell’account in cinque paesi sudamericani: Argentina, El Salvador, Honduras, Guatemala e Repubblica Dominicana. Ed è sulla buona strada per entrare in vigore in tutto il mondo, compresa la Francia. La piattaforma sta perdendo abbonati e per compensare i soldi persi vogliono addebitare la condivisione di questi account. Secondo Netflix, sarebbero 100 milioni di famiglie.

Netflix vuole farti pagare quando condividi la tua password con i tuoi amici

A proposito di Nintendo Switch

una donna di una comunità tribale emarginata eletta presidente

Yannick Noah: le sue tre fantastiche pistole da ragazza al matrimonio di Joakim