in

Nordi Mukiele, il profilo perfetto della versione PSG Galtier

Cosa viene dopo questo annuncio

“Il mio obiettivo per i prossimi anni è avere solo giocatori parigini nella nostra squadra. C’è così tanto talento nella nostra regione”ha recentemente dichiarato il presidente dei Rouge-et-Bleu, Nasser al-Khelaïfi, svelando le nuove linee del progetto parigino in un’intervista al parigino. Con Nordi Mukiele ufficialmente reclutato per 10 milioni di euro (più bonus), il boss del Paris Saint-Germain conferma le sue intenzioni. Originario di Montreuil e allenato al Paris FC, il nuovo lato destro del club della capitale si inserisce perfettamente nei piani di questo PSG, ora guidato dalla coppia Luis Campos – Christophe Galtier.

Nordi Mukiele e il DNA del PSG!

Passato da Laval, trasferito al Montpellier prima di approdare all’RB Lipsia nell’estate del 2018, Nordi Mukiele ha soprattutto un profilo che può portare un vero valore aggiunto al Paris Saint-Germain. Capace di evolversi sia sulla corsia di destra che all’interno di una difesa a tre – il sistema prediletto da Christophe Galtier sin dalla sua nomina – il difensore della nazionale francese (1 selezione) è quindi una risorsa preziosa, che è più tempo con l’arrivo di Milan Skriniar (Inter) è troppo tardi. Nuovo grande concorrente di Achraf Hakimi, soprattutto dopo la partenza di Colin Dagba in prestito allo Strasburgo, de Montreuillois è tornato in Ligue 1 e intende far valere le sue qualità.

Vogliamo giocatori che amano il club, a cui piace combattere, a cui piace vincere. […] Per la prossima stagione l’obiettivo è chiaro: lavorare al 200% ogni giorno. Dai tutto quello che abbiamo per questa maglia, dai il massimo e vedremo il risultato. Devi diventare di nuovo umile. […] Chi vuole stare nel suo comfort, chi non vuole combattere, resta in disparte., ha avvertito Nasser al-Khelaifi, determinato a vedere il suo PSG cambiare di dimensioni. Ispirata dall’arrivo di Christophe Galtier, anche questa nuova disciplina a cui aspira l’intera amministrazione parigina sembra adattarsi perfettamente alle aspettative del giocatore 24enne, pronto a fare un altro passo nella sua giovane carriera.

Versatile e (già) esperto!

Solido in fase difensiva e dotato di qualità tecniche e atletiche che gli possono consentire di accettare l’incarico, Nordi Mukiele si presenta quindi nei panni di una nave di linea per il nazionale marocchino Achraf Hakimi. Ma non è tutto. Comodo tra le ceneri, chi ha assaggiato diversi sistemi di gioco con Julian Nagelsmann all’RB Lipsia potrà compensare anche l’assenza di Marquinhos o Sergio Ramos. In tale contesto, Il gruppo ha anche confermato che il consigliere sportivo, Luis Campos, prevedeva di integrare la sua nuova recluta nella rotazione dell’asse difensivo. Dopo quattro stagioni con i colori del club tedesco e 145 partite giocate in tutte le competizioni, Mukiele arriva così a 64 partite come terzino destro, 43 come centrocampista destro e 27 come difensore centrale.

“All’inizio giocava a destra in difesa a quattro, ma è al centro, con tre, che ha dato le sue migliori prestazioni”spiegato in questo senso a Michel Der Zakarian, l’ex tecnico dell’MHSC a OBIETTIVO. “Questo ruolo era l’ideale per Nordi, la cui morfologia e atletismo gli conferiscono il profilo di un difensore centrale, anche se si adatta molto facilmente. Nordi è un giocatore con carattere. È pronto per giocare ai massimi livelli”., ha superato, da parte sua, Denis Zanko, colui che lo ha lanciato nel mondo professionistico in Laval. Una producibilità tattica su cui Christophe Galtier può fare affidamento. Con 37 presenze, 2 gol e 5 assist nella stagione 2021-2022, il nuovo rinforzo del PSG – che ha visto rallentare leggermente i suoi progressi sotto Jesse Marsch e poi Domenico Tedesco, che a volte ha favorito Benjamin Henrichs – ha anche una notevole esperienza sul campo. scena.

Sempre al mitico Parc des Princes, Mukiele ha segnato il suo ultimo gol lo scorso autunno, contro il PSG in Champions League, che non ha impedito la sconfitta del Lipsia (3-2). Semifinalista di Champions League nel 2020 e di Europa League nel 2022, ha già giocato 23 partite di C1. Considerato essere “formato localmente” dalla UEFA nella lista per la coppa dalle grandi orecchie, quella che culmina a 1’87 tra quindi anche nella quota di giocatori allenati in Francia. Un altro dettaglio importante per il PSG. Tornato nell’élite del calcio francese, Nordi Mukiele sembra quindi spuntare tutte le scatole quando indossa i suoi nuovi colori. Abbastanza per dare fiducia a chi ora punta a una buona visibilità alla vigilia del Mondiale in Qatar – in programma dal 21 novembre al 18 dicembre – per una possibile selezione con la squadra francese di Didier Deschamps.

Delphine Wespiser: la signora super sexy in asciugamano, strega il web come mai prima d’ora…

Shopify perde la sua “scommessa” e licenzia un migliaio di persone