in

Ondata di caldo, incendi… L’Europa occidentale in un clima apocalittico

L’Europa occidentale ha misurato l’entità del danno dopo aver attraversato un’ondata di caldo accompagnata da: incendi devastanti, in particolare nel sud-ovest della Francia, dove il presidente Emmanuel Macron avrebbe dovuto recarsi mercoledì, e in Bretagna, mentre il primo ministro spagnolo ha citato la cifra di “più di 500” morti per caldo. In Portogallo, martedì pomeriggio 2.000 vigili del fuoco hanno continuato a spegnere gli incendi. E le temperature sono salite sopra i 40°C nel Regno Unito per la prima volta martedì. Questa moltiplicazione è un risultato diretto del crisi climatica secondo gli scienziati, le emissioni di gas serra stanno aumentando di intensità, durata e frequenza. Il punto nelle immagini sull’apocalisse in Europa.

Prestazione : Olivier JUSZCZAK

  • Il fumo si alza da un incendio a Wennington, East London, martedì 19 luglio 2022. — YUI MUG/AP/SIPA

    Martedì, il mercurio ha superato un livello mai raggiunto nel Regno Unito con 40,2 °C all’aeroporto di Heathrow nella zona ovest di Londra, poi 40,3 °C a Coningsby, un villaggio nel nord-est dell’Inghilterra, secondo l’ufficio dell’agenzia meteorologica Met.

  • La polizia prepara i residenti per l’evacuazione in mezzo a un incendio a Wennington, Essex, Regno Unito, il 19 luglio 2022. — GARRY BOWDEN/SIPA

    Almeno un centinaio di vigili del fuoco hanno anche combattuto un incendio che ha devastato il villaggio di Wennington, a est di Londra.

  • Una fila di case è in fiamme nel villaggio di Wellington, a East London, il 19 luglio 2022. — PETER MACDIARMID/SIPA

    L’incendio si è diffuso su una superficie di 40 ettari, tra abitazioni, fabbricati agricoli e garage. “Stavo prendendo il sole nel mio giardino e si è alzata una nuvola nera”, ha detto Ciar Meadows, una casalinga di 30 anni.

  • Un vigile del fuoco sta a guardare mentre osserva un incendio nel villaggio di Tabara, vicino a Zamora, nel nord-ovest della Spagna, il 18 luglio 2022. — MIGUEL RIOPA/AFP

    In Spagna, dove l’ondata di caldo estremo imperversa da quasi dieci giorni, martedì sono ancora in corso incendi boschivi, soprattutto nella provincia di Zamora (nord-ovest).

  • Gli abitanti dei villaggi passano davanti a case bruciate dopo un incendio boschivo ad A Veiga de Cascalla, vicino a O Barco de Valdeorras, Spagna settentrionale, 19 luglio 2022. — MIGUEL RIOPA/AFP

    Secondo le autorità regionali, quasi 6.000 persone hanno dovuto essere evacuate a causa delle fiamme che hanno distrutto migliaia di ettari di vegetazione.

  • Un elicottero è stato fotografato da Alhaurin de la Torre sopra un incendio boschivo nella catena montuosa della Sierra de Mijas, nella provincia di Malaga, il 15 luglio 2022. JORGE GUERRERO/AFP

    “Finora quest’anno ci sono già stati 11 grandi incendi che abbiamo dovuto combattere, questa è quasi il doppio della media registrata negli ultimi 10 anni”, ha ricordato il primo ministro spagnolo Pedro Sanchez durante una visita in una zona colpita dagli incendi. .

  • Questa foto mostra il fumo che sale dalla collina durante le operazioni antincendio a Espite a Ourem il 13 luglio 2022. — PEDRO ROCHA/AFP

    In Portogallo, martedì pomeriggio 2.000 vigili del fuoco hanno continuato a spegnere gli incendi.

  • Un vigile del fuoco combatte un incendio boschivo intorno al villaggio di Eiriz a Baiao, nel nord del Portogallo, il 15 luglio 2022. — PATRICIA DE MELO MOREIRA/AFP

    I due incendi più preoccupanti si verificano nell’estremo nord del paese. Uno di loro ha mobilitato quasi 800 vigili del fuoco martedì e ha portato all’evacuazione di tre villaggi.

  • I vigili del fuoco usano i fari mentre sono in cenere mentre un incendio boschivo infuria ad Anthousa, a nord di Atene, il 19 luglio 2022. ARIS OIKONOMOU/AFP

    Martedì la protezione civile greca ha chiesto l’evacuazione di otto villaggi e città ai piedi del monte Penteli, a nord di Atene, minacciati da un grave incendio.

  • Una vista delle colline bruciate mentre un incendio boschivo del secondo giorno infuria a Pallini, a nord di Atene, il 20 luglio 2022. ARIS OIKONOMOU/AFP

    Circa 500 vigili del fuoco, 120 veicoli, nove aerei e dieci elicotteri sono stati schierati per cercare di spegnere l’incendio che ha colpito le periferie di Penteli, Pallini, Anthousa e Gerakas, che ospitano circa 90.000 persone.

  • Un incendio boschivo vicino a Graveson, a sud di Avignone, nel sud-est della Francia, il 15 luglio 2022. — CLEMENT MAHOUDEAU/AFP

    In Francia, l’incendio è scoppiato giovedì dalle scintille al passaggio di un treno merci nel massiccio della Montagnette, a sud di Avignone, che è stato sgomberato durante la notte dai vigili del fuoco, che hanno continuato martedì ad allagare i bordi per costruire un nuovo salvataggio per prevenire.

  • Una veduta aerea della diffusione degli incendi boschivi a La Teste-de-Buch, nel sud-ovest della Francia, il 13 luglio 2022, poi ha bruciato ettari di bosco il 18 luglio 2022. — PLANET LABS/AFP

    Dal 12 luglio si sono verificati due incendi nella Gironda, che hanno distrutto 20.600 ettari di foresta.

  • Questa foto scattata il 18 luglio 2022 mostra il fumo che si alza dall’incendio boschivo a La Teste-de-Buch, visto da Pyla sur Mer, davanti alla duna di Pilat. — THIBAUD MORITZ/AFP

    L’incendio nella città di Landiras ha distrutto 13.600 ettari di foresta e quello di La Teste-de-Buch 7.000 ettari.

  • Questa foto scattata il 19 luglio 2022 mostra una veduta generale del campeggio “Les Flots Bleus” distrutto da un incendio boschivo a Pyla sur Mer, nella Gironda, nel sud-ovest della Francia. — PHILIPPE LOPEZ/AFP

    Nella notte da martedì a mercoledì non sono state disposte nuove evacuazioni e non ci sono state vittime. Dall’inizio degli incendi, quasi 36.750 persone sono state evacuate e i campeggi sono stati distrutti dalle fiamme.

  • Alberi in fiamme e pennacchi di fumo sono visti durante un incendio boschivo in fondo alla Dune du Pilat vicino a La Teste-de-Buch, Francia sud-occidentale, 13 luglio 2022. — THIBAUD MORITZ/AFP

    Con 300 ettari distrutti nelle ultime ore, “i risultati sono abbastanza positivi, la situazione è migliorata durante la notte, ma i due incendi non sono ancora sistemati”, ha detto alla stampa il tenente colonnello Arnaud Mendousse, parola portante dei vigili del fuoco della Stati Uniti Gironda.

  • Un vigile del fuoco osserva un furioso incendio boschivo nei Monts d’Arrée, vicino a Brasparts, in Bretagna, nel nord-ovest della Francia, il 19 luglio 2022. — LOIC VENANCE/AFP

    In Bretagna, l’incendio che ha distrutto centinaia di ettari di brughiere nei Monts d’Arrées da lunedì mattina era ancora in corso mercoledì mattina, ma i suoi progressi sono rallentati, ha affermato la prefettura di Finistère.

  • Questa foto scattata il 19 luglio 2022 mostra la cappella di Saint-Michel-de-Braspart in mezzo al fumo di un incendio boschivo a Braspart, nella Francia occidentale. — LOIC VENANCE/AFP

    In totale, 500 persone hanno dovuto essere evacuate a causa dell’incendio scoppiato nel comune di Brasparts (Finistère), in una riserva naturale nota per la sua biodiversità. Con l’ondata di caldo che ha colpito l’Europa occidentale, lunedì sono stati battuti molti record di temperatura in Bretagna. Secondo Météo France, in particolare nel nord del Finistère sono stati misurati più di 40°C.

Dopo diversi anni di fermo, Canadair riavvierà la sua linea di produzione

Traffico di droga: diversi arresti e armi sequestrate nella cittadina di Ozanam a Schoelcher – Tutte le notizie Martinica su Internet