in

pallacanestro a Lille, tiro a segno a Châteauroux… Questi cambiamenti mettono in dubbio la volontà di organizzare “Giochi Compatti”

Promesse le Olimpiadi di Parigi del 2024 “tempi di percorrenza limitati” e “tempi massimi di recupero”. In breve, “Giochi compatti”, più facilmente accessibile ad atleti e spettatori. Ma la crisi del Covid-19 e lo spettro dell’inflazione hanno deciso diversamente. Mentre il Presidente della Repubblica ha convocato lunedì 25 luglio il Comitato Olimpico per “una riunione in loco”, franceinfo discute tre grandi cambiamenti che hanno già scosso l’organizzazione di questi Giochi… sempre meno “compatti”.

Il Lille ospita parte del basket

Dopo diversi mesi di braccio di ferro con la Federazione Internazionale di Pallacanestro (FIBA), il Comitato Olimpico ha deciso nel Consiglio di Amministrazione mercoledì 13 luglio che si sarebbe svolta la fase preparatoria del torneo di pallacanestro allo stadio Pierre-Mauroy di Lille. I cestisti, e in particolare le stelle NBA del “Team USA”, giocheranno poi i quarti di finale all’AccorHotels Arena, nel 12° arrondissement della capitale.

Le partite del girone del torneo erano inizialmente programmate presso il centro espositivo Porte de Versailles a Parigi. Ma la sala ha ricevuto critiche concentrate da diversi giocatori di basket francesi, soprattutto a causa dell’altezza del soffitto. Il francese Evan Fournier, dietro i New York Knicks nella NBA e vice campione olimpico a Tokyo, ha criticato aspramente questa opzione. Anche altri giocatori della nazionale francese avevano espresso il loro dispiacere dopo la scelta del Lille nel piano B.

Per consentire l’organizzazione della fase a gironi di basket a Lille, il comitato organizzatore ha dovuto: “cambiatore”, nelle parole di Tony Estanguet su franceinfo, con la pallamano, tutte partite che si sarebbero giocate allo stadio Pierre-Mauroy. I giocatori di pallamano, che volevano “suona anche a Parigi”sarà quindi accolto in cambio al Parc des expos della Porte de Versailles.

Châteauroux eredita gli eventi di tiro

I giocatori di basket non sono gli unici a vedere gli eventi olimpici che si svolgono al di fuori della regione di Parigi. La sparatoria, che avrebbe dovuto svolgersi inizialmente a La Courneuve, a Seine-Saint-Denis, si svolgerà infine a Châteauroux, nell’Indre. Il campo delle Essenze a La Courneuve, su cui erano programmate le riprese, non era più adatto e gli organizzatori cercavano una nuova base. Alla fine fu scelto il centro nazionale di Châteauroux.

Il sindaco comunista di La Courneuve, Gilles Poux, arrabbiato per la perdita di un evento olimpico, ha stimato a giugno che la sua città e il dipartimento della Seine-Saint-Denis “uscire da questo ruolo di variabile di aggiustamento permanente”. In cambio, la terra delle essenze servirà ora come punto di partenza per la paramaratona e l’evento ciclistico aperto al pubblico, ha affermato il presidente del dipartimento Stéphane Troussel.

Villepinte va a boxare

In un intelligente gioco di sedie, Seine-Saint-Denis è stato così compensato per la perdita del tiro. Il Dipartimento organizzerà la boxe a Villepinte, con grande gioia del socialista Stéphane Troussel, che crede che questa disciplina “aderisce perfettamente al DNA di Seine-Saint-Denis” e dimostrare“attrattiva per un pubblico giovane, con una forte pratica sul territorio e atleti importanti”.

L’arrivo della boxe a Seine-Saint-Denis è il risultato di intense trattative durate diverse settimane tra il comitato organizzatore e il dipartimento, che hanno ufficializzato la decisione a giugno. Nel 2020 la Seine-Saint-Denis aveva già perso il nuoto, una delle discipline di punta dei Giochi Olimpici, che non si svolgerà a Saint-Denis, ma a Nanterre, negli Hauts-de-Seine. In questione, una revisione del budget per risparmiare denaro dopo l’emergenza Covid-19.

Morte di Charlotte Valandrey: Yann Moix si rifiuta di “revocare” il suo tributo che è disapprovato dalla famiglia

“Centinaia di migliaia” di aziende si impegnano a ridurre il consumo di energia questo inverno