in

Pau-Lacq-Orthez restituito all’élite – L’Équipe

Il monumento è ancora in piedi. Pau-Lacq-Orthez, nove volte campione di Francia, semifinalista dei play-off Betclic Elite in primavera, minacciato di scomparsa dall’élite, è stato soccorso lunedì alla sirena dalla camera professionale della Federazione francese che ha accolto la richiesta del nuovo azionista del club Bearn, la società francese “Eat 4 Good” (alimentazione, dietetica), di coinvolgerla nuovamente nel campionato francese nel 2022-2023.

In considerazione dei recenti sviluppi del fascicolo e delle garanzie per la continuità delle attività del club, la Camera di Appello ha deciso di riformare la decisione della Suprema Corte Amministrativa dell’11 luglio 2022 e di rilasciare parere favorevole sull’impegno del club al Betclic Elite Championship per la stagione 2022-2023. Sequestrato anche il consiglio direttivo della LNB che dovrà procedere alla convalida del budget e alla supervisione delle buste paga del club per la stagione 2022-2023. Lo ha detto un comunicato stampa della Federazione francese lunedì.

Ma un piano di risanamento era in lavorazione da tempo. È stato finalizzato la scorsa settimana e venerdì il club è passato di mano, con il CSG che ha accettato di lasciare il posto alla società francese “Eat 4 Good” guidata da Sébastien Ménard (41), anche lui consigliere a Biarritz (Pirenei atlantici). Questa società aveva già chiesto l’acquisizione di Elan Béarnais l’anno scorso, nel fascicolo dei fratelli Darnauzan, ex giocatori del club. Ma la conurbazione di Pau, allora principale azionista del club, aveva optato per il CSG.

Non c’era un piano B. Senza Eat 4 Good era finita. Salviamo un club che fa parte del patrimonio dello sport francese “, afferma l’avvocato Thierry Braillard, già Segretario di Stato per lo Sport (2014-2017), che ha predisposto la parte legale e amministrativa del dossier di acquisizione, ma non giocherà un ruolo nell’azionariato o nel futuro organigramma. il club. ” L’obbligazione di un milione di euro sarà estinta in tre anni Aggiunge.

Elan Béarnais è ora presieduto da Sébastien Ménard. Presto dovrà presentare alla Lega Nazionale un budget di circa cinque milioni (contro i 7,8 milioni del 2021-2022). “ Quando presentiamo i conti chiusi al 30 giugno e il bilancio provvisorio, non c’è più alcun controllo sull’amministrazione delle buste paga “, assicura Thierry Braillard. Lo staff tecnico attorno all’allenatore Eric Bartecheky deve essere mantenuto. Al momento restano solo tre giocatori sotto contratto, il perno Vitalis Chikoko, l’esterno Giovan Oniangue e il difensore Gérald Ayayi.

scegli un pokemon e ti diremo che tipo di chakra hai

Cybersecurity: vigilanza dopo la massiccia registrazione di nomi a dominio .fr