in

Piede PSG – Pogba, l’infortunio che fa felice il PSG!

Appena rientrato a Torino, Paul Pogba soffre di una lesione al menisco. Un colpo alla Juve di cui il PSG potrebbe essere contento.

E se l’infortunio di Paul Pogba, appena rientrato alla Juventus Torino e già incamerato nelle prossime settimane, indirettamente la felicità del Parigi Saint Germain ? Interessato a Leandro Paredes, il club torinese potrebbe accelerare per offrire i servizi del nazionale argentino del PSG per sopperire all’infortunio di Paul Pogba. Secondo quanto riportato dall’argentino TyC Sports, i bianconeri di Leandro Paredes hanno fatto la loro nuova priorità nel mercato di trasferimento. L’obiettivo della Juventus Torino è quello di assicurarsi il prima possibile l’ingaggio dell’ex giocatore di Zénith San Pietroburgo e AS Roma. Una proposta di trasferimento è allo studio della Juve, che ci tiene a offrire Leandro Paredes il prima possibile, idealmente prima dell’inizio della Serie A.

Paredes verso la Juve, brucia

A differenza di Georginio Wijnaldum, Ander Herrera o anche Layvin Kurzawa, il PSG argentino è stato invitato a fare tournée in Giappone. Ma il consigliere sportivo Luis Campos ha informato l’entourage di Leandro Paredes che sarebbe stato meglio per lui trovare una base poiché il PSG ha la volontà di sgrassare in questo settore del gioco. Stampa argentina, Juventus Torino prevede di fare un’offerta fino a 20 milioni di euro per reclutare Leandro Paredes. Il Paris, che ha ingaggiato Vitinha dall’FC Porto e che vuole completare l’arrivo di Renato Sanches, ha voglia di non ammassare i giocatori nella stessa posizione. In tal senso sarebbe gradita la partenza di Leandro Paredes e il club della capitale potrebbe senza dubbio completare l’arrivo del portoghese dal Lille. In ogni caso, il PSG non è mai stato così vicino alla separazione da Leandro Paredes, la cui probabile partenza dalla Juventus Torino è confermata anche dalla Gazzetta dello Sport.

amici stelle, applausi e mille rose

McDonald’s continua ad attirare clienti nonostante gli aumenti dei prezzi dei menu