in

Potresti aver dimenticato questi leggendari giochi per Game Boy

Novità sul gioco Potresti aver dimenticato questi leggendari giochi per Game Boy

Oggi, quando ci divertiamo a fare demake di fantastici giochi come la versione per Game Boy di Elden Ring, la console Nintendo aveva la sua parte di titoli leggendari all’epoca. Oltre a Tetris, Pokémon, Super Mario Land, Donkey Kong e altri Metroid che tutti conoscono, ci sono giochi cult che sono caduti nell’oblio per molti giocatori. Ti offriamo un ritorno al passato con questo elenco non esaustivo di giochi per Game Boy che potresti non ricordare.

Molti classici per Game Boy sono in realtà sequel di giochi popolari rilasciati su NES. Questo è soprattutto il caso di Metroid II: Return of Samus, sequel di Metroid (1986), ma anche di un gioco che ha perso la sua fama nel corso degli anni: Balloon Kid. Fu nel 1991 che fu pubblicato questo sequel portatile di Balloon Fight (1984). Interpreti nei panni di Alice, una giovane ragazza che deve trovare suo fratello. Quest’ultimo, attaccato a palloncini di elio, scomparve nel cielo. Alice farà quindi lo stesso per spingersi nel cielo e trovare Jim. Il gioco consisteva nel premere il tasto A per mantenere Alice in aria mentre cercava di raccogliere i palloncini che Jim aveva lasciato lì. Balloon Kid aveva anche una modalità a due giocatori che metteva Alice contro il suo rivale Samm.

Potresti aver dimenticato questi leggendari giochi per Game Boy

Coppa del Mondo 98 (1998)

Questo ha un aspetto un po’ speciale. È infatti il ​​primo gioco ufficiale di EA Sport. Nel 1997 il marchio Electronic Arts ha ottenuto la licenza esclusiva per la Coppa del Mondo FIFA. L’anno successivo, l’editore decise di rilasciare World Cup 98, un gioco 3D che aveva il vantaggio di arrivare poco prima della Coppa del Mondo. Nonostante i suoi difetti, il titolo sfrutta quindi la mania calcistica del momento e lo si ritrova in molte case. Ovviamente il gioco è uscito anche su PlayStation, PC e Nintendo 64, ma molti di voi probabilmente l’hanno già scoperto sul Game Boy. Potresti anche aver giocato lì durante la famosa finale tra Francia e Brasile.

Potresti aver dimenticato questi leggendari giochi per Game Boy

Naturalmente, Mario non è davvero una licenza dimenticata. Ma di tutti i giochi rilasciati per Game Boy, ce n’è uno che è rimasto bloccato nel passato: Dr. Mario. Menzionare questo nome riporta senza dubbio dei ricordi. Probabilmente hai passato molte ore su questo gioco, giusto? O forse conosci la pazza pubblicità musicale andata in onda in Quebec in quel momento? O le diverse versioni più moderne che sono state rilasciate appositamente per Wii? dott. Mario è in ogni caso un gioco per console iconico. Creato dal padre della console, è l’ottavo titolo più venduto per Game Boy, proprio questo. In termini di gameplay, è stato uno dei primi puzzle game di tipo Match 4, di cui oggi ce ne sono centinaia.

Potresti aver dimenticato questi leggendari giochi per Game Boy

Anche se questo nome potrebbe non significare nulla per te, il franchise a cui appartiene ti suonerà senza dubbio più familiare. Dynablaster è infatti il ​​nome dato alla versione europea del primo gioco per Game Boy con licenza Bomberman. È grazie a lui che i giocatori della console portatile hanno potuto finalmente scoprire il gameplay avvincente della serie. Se quest’ultimo è stato a lungo considerato un must nei videogiochi, ha recentemente perso il suo splendore. Se Super Bomberman R non ha ottenuto il successo sperato, Super Bomberman R 2, annunciato durante l’ultimo Nintendo Direct, potrebbe riuscire a riportare il franchise al suo antico splendore.

Potresti aver dimenticato questi leggendari giochi per Game Boy

Gargoyle’s Quest è un sequel alquanto insolito del noto gioco platform per giocatori arcade: Ghosts ‘n Goblins. In questo Game Boy esclusivo, giochi nei panni dell’antagonista del gioco del 1985, Firebrand (o Red Arremer nella versione giapponese). Per il suo gioco, Capcom è stata in gran parte ispirata da Zelda II e dal suo gameplay ibrido che mescolava fasi di azione 2D ed esplorazione dall’alto. E funziona perché il gioco riesce anche a vendere console. Basandosi sul suo successo, questo spin-off ha portato a una breve seconda licenza che si è conclusa quattro anni dopo con Demon’s Crest. Il franchise di Ghosts ‘n Goblins è durato fino al 2010 prima di cadere nell’oscurità a sua volta.

Potresti aver dimenticato questi leggendari giochi per Game Boy

Se non stiamo parlando dell’iconico Castlevania qui, i vampiri sono comunque i benvenuti. Abbiamo infatti scelto di evocare la versione parodia di Castlevania, oggi poco conosciuta. Fu Konami ad intraprendere questo progetto, alla ricerca di un gioco di vampiri diverso, meno serio di quelli che presentano le sanguinose cacce della famiglia Belmont. Come suggerisce il nome, Kid Dracula ci immerge nella pelle del famoso figlio del conte, ideato da Bram Stoker. Oltre alle ben congegnate strizzatine d’occhio umoristiche, Kid Dracula è stato un buon gioco che avrà segnato l’infanzia di molti giovani giocatori.

Potresti aver dimenticato questi leggendari giochi per Game Boy

Kid Icarus: da miti e mostri (1992)

Siamo tornati con un sequel di un gioco per NES con Kid Icarus: Of Myths and Monsters. Questa azione e platform offrivano un’avventura completa che l’ha rapidamente elevata al rango di classico. Di conseguenza, il gioco e la licenza Kid Icarus conservano ancora oggi una certa aura, anche per chi non ci ha mai giocato. Se sei un giocatore di Super Smash Bros, probabilmente conosci l’eroe di Kid Icarus, nientemeno che Pit. Piccolo aneddoto aggiuntivo: si tratta di uno dei pochi giochi Nintendo non uscito in Giappone.

Potresti aver dimenticato questi leggendari giochi per Game Boy

C’è stato un tempo in cui i giochi venivano regolarmente rinominati a seconda dell’area geografica. Se in Europa il gioco che ci interessa oggi si chiamava King of the Zoo, il nome americano vi suonerà sicuramente più familiare: Penguin Wars. In effetti, è proprio con questo titolo che era conosciuto anche il gioco arcade che ha ispirato il gioco per Game Boy. King of the Zoo ti invitava a praticare uno sport piuttosto speciale ed era uno di quei giochi divertenti su cui potresti passare ore senza annoiarti. Da notare che la licenza non è del tutto morta, visto che nel 2017 (2019 per l’Europa) è nato un remake su Nintendo Switch, sotto il nome ovviamente di Penguin Wars.

Potresti aver dimenticato questi leggendari giochi per Game Boy

Per quanto riguarda Dynablaster, il nome di questo gioco non ti è sicuramente familiare. Eppure fa parte di un universo molto popolare, quello di Final Fantasy. Il gioco era anche conosciuto come Final Fantasy Adventure negli Stati Uniti. Concepito come uno spin-off del franchise Square Enix, Mystic Quest era un gioco di ruolo d’azione in 2D che ti metteva nei panni di un ex schiavo in un’avventura per salvare l’incredibile Mana Tree. Se questo nome significa qualcosa per te, è per una buona ragione. Mystic Quest è infatti il ​​padre di Secret of Mana e di altri Sword of Mana. In quanto tale, è un caposaldo del genere, purtroppo troppo spesso dimenticato.

Potresti aver dimenticato questi leggendari giochi per Game Boy

Finiamo con un gioco che purtroppo è stato dimenticato. Eppure è uno dei giochi di ruolo più importanti sulla console Nintendo. Sebbene le recensioni fossero piuttosto contrastanti quando è stato rilasciato, questo gioco in prima persona è stata l’infanzia di molti giocatori. Oggi è più un titolo da insider, ma ha mantenuto una certa aura, ancor più del primo opus uscito nel 1991. Questo è anche il motivo per cui è stato lui a rendersi disponibile su Nintendo 3DS nel 2012, non il suo predecessore.

Potresti aver dimenticato questi leggendari giochi per Game Boy

E tu? Quali giochi dimenticati hanno segnato le tue sessioni sul Game Boy?

ondata di “caldo estremo” e incendio allarmante in California

Urina meno frequente e scura, “lingua arrostita”, test delle pieghe cutanee… come fai a sapere se stai bevendo abbastanza durante l’ondata di caldo?