in

Pubblico radiofonico mattutino: Nicolas Demorand e Léa Salamé sono ancora così forti a France Inter?

Nicolas Demorand e Léa Salamé guidano ancora una volta il ballo. In un contesto di ottima ondata di affluenza per France Inter nel periodo aprile-giugno 2022, il duo essenziale della mattinata si è alzato per più di un anno. In un quarto d’ora medio (il criterio che è tradizionalmente puremedias.com), il “7/9” dalla stazione pubblica sveglia ogni mattina 2.117.000 ascoltatori (+190.000 in un anno). Nel segmento 8:15/8:45, che comprende la “Big Interview” dei due giornalisti, 2.300.000 francesi ascolto, un aumento di 256.000 persone in un anno.

Leggi anche

Pubblico radiofonico musicale: quali punteggi delle ultime mattine di Manu Payet ed Elodie Gossuin?

audizioni

Pubblico radiofonico musicale: quali punteggi per le ultime mattine di Manu…

Pubblico radiofonico, la partita serale:

audizioni

Pubblico radiofonico, la partita serale: “RTL Soir” giù, Jérôme Rothen…

Apertura al pubblico ore 20:00:

audizioni

Apertura al pubblico ore 20:00: “Le 19:45” di Ophélie Meunier ad un livello eccellente sulla M6

Medaglia d’argento per Yves Calvi, che da marzo ha vinto un quarto d’ora in più in aria, porta una media di 1.448.000 mattinieri. Rispetto allo scorso anno nella stessa fascia oraria, questo rappresenta un aumento di 33.000 paia di orecchie. La caduta è più pronunciata sull’onda per “RTL Matin”: -110.000 persone. Si prega di notare che tra le 7:45 e le 8:00, “L’ospite di RTL Matin”intervista condotta da Alba Ventura, su cui può contare 1.502.000 persone (+105.000).

Su franceinfo: dalle 7:00 alle 9:30, federazione Marc Fauvelle 657.000 ascoltatori, un aumento di quasi 120.000 spettatori in un anno. Tra le 8.30 e le 9.00, per l’intervista della giornalista e Salhia Brakhlia, 672.000 persone presente rispondente (+162.000 in un anno).

dietro, 449.000 persone svegliarsi ogni mattina al suono della voce di Dimitri Pavlenko su Europa 1. Per la sua prima stagione alla guida dello spettacolo mattutino del gruppo Lagardère, questo rappresenta un calo di 133.000 francesi in un anno nel tempo 6.30-9.00 e un livello basso per una mattinata che un tempo pesava nel panorama radiofonico. Si noti che allo stesso tempo l’anno scorso, l’allora proprietario, Matthieu Belliard, non ha iniziato fino alle 7 del mattino. Rispetto all’ondata di gennaio-marzo 2022, il calo per Dimitri Pavlenko è più contenuto con la partenza di soli 13.000 fan.

L’intervista di Apolline de Malherbe è stata meno ascoltata di quella di Jean-Jacques Bourdin

Da parte sua, Apolline de Malherbe conclude la sua seconda stagione in testa a “Mattina Apollo”Lo spettacolo mattutino di RMC, riunendo 394.000 ascoltatori dalle 6.00 alle 8.30 Il giornalista svia 38.000 credenti in un anno, ma avanza sull’onda (+34.000). Tra le 8.30 e le 9.00 l’intervista ad Apolline de Malherbe è ascoltata da 540.000 persone. Non va bene come l’anno prima con Jean-Jacques Bourdin (58.000 persone in meno in un anno), ma la sezione ha guadagnato 16.000 ascoltatori rispetto all’inizio dell’anno.

Infine, tra le 7 e le 9, Guillaume Erner si affida a France Culture 327.000 credenti davanti “Le mattine della cultura francese”. Ciò significa un guadagno di quasi 30.000 ascoltatori in un anno.

Fonte: 126.000 Radio Médiamétrie aprile-giugno 2022. Visita media di un quarto d’ora. Dal lunedì al venerdì. I confronti espressi sono oltre un anno (aprile-giugno 2021 vs aprile-giugno 2022) e oltre un’onda (gennaio-marzo 2022 vs aprile-giugno 2022).

L’OMS prevede di mantenere la malattia in cima all’agenda

La BCE alza il tasso di interesse di 0,50 punti, il primo dal 2011