in

Roustan parla della situazione di Keylor Navas al PSG

Dopo una stagione 2021-2022 caratterizzata da un’alternanza nella funzione di portiere tra Gigio Donnarumma (23 anni) e Keylor Navas (35 anni), una gerarchia stabilita sarà introdotta dal nuovo allenatore della PSG, Christophe Galtier. Soddisfatto dello stato d’animo e delle prestazioni del suo portiere costaricano – sotto contratto fino al 2024 – il tecnico francese ha fornito dettagli sul ruolo di Keylor Navasdopo la vittoria sul Diamanti rossi Urawa : “Keylor ha fatto parate importanti e decisive, lavora molto bene. Ma ad inizio stagione con i portieri sono stato molto chiaro, non voglio una rotazione, voglio lavorare con un numero 1. Sa cosa mi aspetto da lui nel suo ruolo di numero 2 anche se so che c’è molta frustrazione dentro di te Ma per un club come il PSG è molto importante avere due portieri molto bravi. »

“Donnarumma è uno dei misteri come Icardi”

Alla domanda su questa nuova gerarchia, Didier Roustan non riesco a vedere Keylor Navas interpretando questo ruolo di numero 2 per un’intera stagione, come ha spiegato sul set di La squadra della sera. “Una partenza durante questa finestra di mercato? Metterei un biglietto per il mercato invernale, se questa estate non ci fosse una vera proposta. Dato che è il numero 2 per tutta la stagione, e data la sua età (35, ndr), non è l’uomo da aspettare lì. Beh, è ​​una scelta di Campi, ce l’abbiamo. E questa è probabilmente la scelta che doveva essere fatta. Purtroppo non avevano previsto le cose e sarebbe stato necessario provare a cambiare nava e avere un buon numero 2. Mi piace Sergio Rico ? Sì, ma se Donnarumma si fa male a lungo, sì stecca sarà sufficiente per Champions League… Dobbiamo vedere. Dal momento in cui prendi Donnarumma, c’è il disastro. Per una volta hai risolto il problema delle guardie e basta (Nava) gli mancava ancora un anno o due. Oltre ai buoni portieri, ce ne sono altri. Ma ehi, cogli l’occasione Donnarumma… Fa parte dei misteri come Icardia valore PSG aveva saltato la sua clausola quando era un po’ che non toccava 4 palloni a partita e si capiva che non sarebbe mai uscito. Fa parte dei misteri. Donnarumma febbricitante? Sì, poiché lo scopo di Benzema con la storia del fallo o meno (ottavi di finale di C1 contro Real Madrid, Osservazione). E che, ci sono portieri che sono stati psicologicamente segnati fin da piccoli e si sono trascinati per molto tempo considerando le conseguenze. Ecco, l’unica cosa che potresti fare: se dici che c’è un numero 1 per il campionato e un numero 2 per la coppa nazionale e il Champions League, significa comunque che esiste una gerarchia. Forse è questa la sottigliezza che potresti trovare. »

Karine Le Marchand parla delle vecchie abitudini del suo fedele compagno, Stéphane Plaza

i fondatori rompono il silenzio