in

Segui la gara con noi

Giro 21: Fine della safety car, Verstappen ora guida questo Gran Premio, seguito da Hamilton, che è alla sua 300a gara, e Perez. Russell è ancora dietro al messicano mentre Sainz è già 6°!

Round 20: “Neeeeeeeeeeeee”, esclamò Charles Leclerc alla sua radio. Brutto errore per il monegasco, ma le sue gomme sembravano morire… Il nuovo errore della Ferrari?

19° giro: Tutti ne approfittano per tornare ai box e Sainz non era lontano dal disastro che aveva sfiorato una Alpine quando è uscito! Attenti Ferrari!

18° giro: Leclerc si schianta ed entra in azione la safety car. È terribile per i monegaschi!

Round 18: RedBull chiede a Verstappen di spingere: “Spingi, spingi”

17° giro: Passaggio di Verstappen ai box per montare gomme dure. Esce 7°. Paura del undercut per la Ferrari!

15° giro: Ocon è 8° a 4′ da Norris, ma deve fermarsi per 5 secondi al prossimo pit stop. Gasly è 14°, a 4′ da Albon.

Round 14: Sainz è già salito al 10° posto con le sue gomme dure. La Ferrari spera in una top 6, cosa fattibile per lo spagnolo.

13° giro: Tocca a George Russell tornare su Perez che è visibilmente in difficoltà su questa pista del Paul Ricard. È a solo 1′ dal messicano.

Round 12: l’ingegnere di Leclerc gli offre il piano B e chiede la sua opinione. Pirelli conta su una sosta tra il 13° e il 20° giro per le medie, vedremo cosa farà la Ferrari.

11° giro: Il distacco è più intorno al secondo ora tra Leclerc e Verstappen per il comando, Perez è a quasi 3′ da Hamilton.

Round 10: I RedBulls non sorpassano gli avversari, le gomme di Verstappen e soprattutto Perez sembrano soffrire dietro Leclerc e Hamilton!

Round 7: Le monoposto di Leclerc e qualcosa in più per Verstappen sembrano scivolare un po’. Le gomme sono costose in questa battaglia.

Round 6: E Verstappen su Charles Leclerc ora che il DRS è autorizzato! Il campione del mondo in carica oscilla tra i 3 ei 7 decimi dietro la Ferrari. Tentativo di sorpasso da fuori fallito nel Bosset!

Round 5: Perez spinge Hamilton a recuperare il 3° posto!

Round 5: Nota che solo Sainz, ora 14°, Gasly, 16° e Bottas, 17°, hanno iniziato con gomme dure.

Round 4: penalità di 5 secondi per Ocon dopo la sua collisione, non è il fine settimana dei francesi!

Round 3: Verstappen è nella zona DRS di Leclerc, a meno di un secondo di distanza quando Hamilton è già retrocesso a più di 4′.

Round 2: Tsunoda è andato in testacoda dopo essersi scontrato con Ocon. Il francese è 9°, ma attenzione a eventuali danni…

Round 2: Sainz ha vinto solo un posto, è 18° rispetto a Magnussen che è già 13°!

Round 1: Testa a coda di Yuki Tsunoda che cade all’ultimo posto dopo le sue buone qualifiche!

Round 1: buon inizio per i primi due, Leclerc e Verstappen, Hamilton fa la cosa giusta e prende il posto di Perez!

14:53 : Guarderò la partenza dalle finestre della sala stampa, arrivederci.

14:52 : Charles Leclerc e la sua Ferrari saranno soli contro le due RedBull di Verstappen e Perez. L’ex pilota della Ferrari Jean Alesi ritiene che la Scuderia non abbia più il diritto di sbagliare contro la “divisione Panzer” della RedBull.

14:48 : La strategia sarà fondamentale questa domenica pomeriggio quando la temperatura della pista salirà di quasi 60 gradi, il che influenzerà il deterioramento degli pneumatici. Preferiamo iniziare con una strategia con due stop, contro uno in tempi normali. Puoi leggere questo articolo sugli effetti del calore su macchine e piloti:

14:45 : Approfitta di questo Gran Premio di Francia che potrebbe essere l’ultimo per il momento in quanto il contratto con il circuito del Paul Ricard scade quest’anno. Gli spettatori hanno reagito in presenza, le tribune sono piene di bandiere francesi e un’atmosfera di follia mentre risuona la Marsigliese!

14:43 : Dai, siamo partiti per seguire insieme questo GP di Francia. I piloti sono in griglia e noi ai blocchi di partenza nella sala stampa del circuito del Paul Ricard.

Ciao a tutti in questa domenica di luglio dal circuito del Paul Ricard, a Le Castellet, dove la Lede France inizia alle 15:00. Charles Leclerc ha conquistato la pole position sabato grazie all’aspirazione del suo compagno di squadra Carlos Sainz. Ma lo spagnolo non potrà ripetere questa fatica in gara, dato che partirà dalla 19a posizione dopo un cambio di motore. Il monegasco dovrà quindi confrontarsi solo con le due Red Bull di Max Verstappen 2° e Sergio Perez 3°. Con 38 punti di distacco, il campione del mondo in carica Charles Leclerc non ha più davvero il diritto di sbagliare.

La strategia sarà molto importante su questo circuito del Paul Ricard, che mostra 50,1 gradi a terra, e che avrà un forte impatto sul degrado degli pneumatici. Se una strategia one-stop sembra più efficace in tempi normali, molte squadre dovrebbero optare per un secondo stop. Ma la pit lane ha perso quasi 30 secondi per pit stop. Per la parte francese, speriamo in una rimonta di Esteban Ocon, che partirà dalla decima posizione in griglia, e soprattutto di Pierre Gasly, molto deluso dopo le qualifiche di sabato, che partirà dalla quattordicesima posizione.

» Fino alle 14:45 circa per seguire in diretta con noi questo Gran Premio di Francia

In Italia gli ambientalisti attaccano le mani al vetro di un dipinto di Botticelli

Assicurazione sulla vita: i 5 atteggiamenti da adottare per il 2022