in

Stati Uniti: Joe Biden avverte del riscaldamento globale

STATI UNITI – Mentre l’Europa affronta un’ondata di caldo che batte molti record di temperatura, attraverso l’Atlantico, Joe Biden attenzione al danno irreparabile e imminente del il riscaldamento globale questo mercoledì 20 luglio.

Il cambiamento climatico è “un chiaro e immediato pericolo” oltre che una “minaccia esistenziale per la nostra nazione e il mondo”, ha annunciato il presidente degli Stati Uniti durante una visita simbolica a Somerset, Massachusetts, sulla scena di un vecchio fabbrica di carbone altamente inquinante, in via di trasformazione inforza del vento.

“È in gioco la salute dei nostri concittadini”, così come “la nostra sicurezza nazionale” e la “nostra economia”, ha aggiunto durante questo discorso al sole cocente nel tentativo di promesse climatiche in un contesto in cui il 46° presidente degli Stati Uniti è paralizzato Congresso e limitato da La corte suprema.

“Come presidente, ho la responsabilità di agire con urgenza e determinazione quando la nostra nazione si trova di fronte a una minaccia chiara e attuale, ed è questo il cambiamento climatico”, ha affermato il 79enne democratico.

“Il mio messaggio oggi è forte e chiaro: dal momento che il Congresso non sta agendo sull’emergenza climatica, lo farò. E nelle prossime settimane, il mio governo inizierà ad annunciare misure esecutive per affrontare questa emergenza”, ha anche twittato.

Nuove misure annunciate durante l’estate

Ma non ha dichiarato – almeno per ora – l'”emergenza climatica” come chiedono alcuni eletti del suo partito, manovra il cui impatto non è molto chiaro, ma che potrebbe dargli poteri politici aggiuntivi.

“Il presidente ha alcune autorità che può usare e lavorerà su questo e farà quegli annunci”, ha aggiunto dalla CNN la sua consulente nazionale per il clima, Gina McCarthy. “Li vedrai svolgersi nelle prossime settimane.”

Il presidente prevede di fare progressi “al suo ritmo”, ha aggiunto. Tra gli ordini esecutivi che dovrebbe svelare ci sono fondi aggiuntivi per aiutare a proteggere le regioni colpite dal caldo estremo e misure per aumentare la produzione di energia eolica negli Stati Uniti.

“Amici miei, quando penso al cambiamento climatico, penso al lavoro. Lavori per costruire turbine eoliche sulla costa. Lavori che realizzano i tralicci che ancorano al fondale i parchi eolici offshore. Lavori sindacali ben pagati che restano qui”, è stato il primo a dare esempi concreti per gli americani su Twitter.

Il giorno prima, John Kirby, responsabile del coordinamento delle comunicazioni di Joe Biden su questioni strategiche, ha insistito sul fatto che il cambiamento climatico è una questione di “sicurezza nazionale” che “influisce sulla nostra infrastruttura”. In quanto tale, l’amministrazione Biden afferma di essere impegnata a rispettare i propri impegni sul clima, inclusa la riduzione delle emissioni di gas serra.

Joe Biden, chi è? tornato all’accordo sul clima di Parigi lasciato dal suo predecessore Donald Trump, ha annunciato nell’aprile 2021 che gli Stati Uniti avrebbero ridotto le proprie emissioni di gas serra dal 50 al 52% entro il 2030 rispetto al 2005.

Vedi anche su L’HuffPost: questo “controllo” di Joe Biden in Arabia Saudita non passa inosservato

l’Unione Europea fa affidamento sulle restrizioni energetiche degli Stati membri per fare a meno del gas russo

Fattura del potere d’acquisto: i deputati d’oltremare di Nupes si uniscono