in

Tesla ha venduto il 75% dei suoi bitcoin (BTC), spiega Elon Musk

La società Tesla ha venduto il 75% dei suoi bitcoin (BTC) nel secondo trimestre del 2022, per un valore di circa 936 milioni di dollari. Per giustificare questa operazione, Elon Musk ha spiegato agli azionisti che la società aveva bisogno di rafforzare le sue partecipazioni in valuta fiduciaria.

https://cryptoast.fr/tesla-vendu-75-pourcent-bitcoins-btc-elon-musk-explains-why/

Fulmine a Tesla

La casa automobilistica Tesla ha venduto bitcoin per un valore di 936 milioni di dollari (BTC) nel secondo trimestre del 2022, spingendo verso l’alto le attuali riserve di criptovaluta 218 milioni di dollari.

Durante una teleconferenza organizzata a seguito della pubblicazione dei risultati trimestrali di Tesla, Elon MuskL’amministratore delegato della società, ha spiegato: il motivo per cui ha venduto il 75% dei suoi BTC :

“Il motivo per cui abbiamo venduto alcune delle nostre partecipazioni in bitcoin era perché non sapevamo quando i blocchi Covid in Cina si sarebbero allentati. Per noi era quindi importante massimizzare la nostra posizione di cassa, vista l’incertezza delle restrizioni legate al Covid in Cina”.

Mentre questa massiccia vendita di bitcoin ha avuto luogo, Elon Musk lo ha indicato Tesla era disposta a rafforzare le sue partecipazioni in BTC in futuro :

“Questo non dovrebbe essere visto come un giudizio su Bitcoin […] E non abbiamo venduto nessuno dei nostri Dogecoin”.

Sebbene Tesla non abbia mai acquistato DOGE, la società ha iniziato ad accettare pagamenti Dogecoin per alcuni dei suoi prodotti nel gennaio 2022.

Il miliardario ha poi indicato che considerava Dogecoin un bene adatto ai pagamentimentre bitcoin era più adatto come riserva di valore.

👉 Trova la nostra guida completa all’acquisto di Bitcoin (BTC)

La borsa valori numero 1 al mondo – regolamentata in Francia

Sconto del 10% sui costi con il codice SVULQ98B

icona del tostapane

Una relazione tesa fin dall’inizio

Nel febbraio 2021, Tesla raggiunge l’impensabile, un investimento di 1,5 miliardi di dollari in Bitcoin. Un’operazione resa possibile dopo il cambio della sua politica di investimento nel gennaio dello stesso anno, che da allora le ha permesso di detenere criptovalute nella sua tesoreria. Inoltre, questo investimento sostanziale e inaspettato ha avuto ha contribuito a spingere Bitcoin a nuove vette.

Poco dopo, nel marzo 2021, è stato addirittura possibileacquista un veicolo Tesla pagando con Bitcoin. Purtroppo, tale opzione di pagamento è stata sospesa a partire da maggioElon Musk ha annunciato su Twitter che Tesla era “preoccupata per il rapido aumento dell’uso di combustibili fossili per l’estrazione e le transazioni di Bitcoin”.

Allo stesso tempo, Elon Musk ha affermato che “Tesla non venderà più bitcoin”, mentre secondo i risultati del primo trimestre 2021 dell’azienda pubblicati il ​​26 aprile 2021, la community ha appreso che la società aveva detto addio al 10% dei suoi BTCper dimostrare “la liquidità” della criptovaluta.

Tuttavia, la storia tra Tesla e Bitcoin non è ancora finita. Elon Musk lo ha chiarito quando ha pubblicato i risultati trimestrali e la società potrebbe tornare indietro quando si renderà conto che la maggior parte dell’energia utilizzata per il mining di Bitcoin proviene da fonti rinnovabili…

👉 Per continuare — In che modo Bitcoin (BTC) aiuta a sviluppare le energie rinnovabili?

logo criptoast

Scopri il nostro Gruppo Privato

Contenuti ad alto valore aggiunto e di rapida consumazione

icona del tostapane

Fonte : Tu sei qui

Notiziario

Ricevi un feed di notizie crittografiche ogni domenica 👌 E il gioco è fatto.

Cosa devi sapere sui link di affiliazione. Questa pagina presenta asset, prodotti o servizi relativi agli investimenti. Alcuni link in questo articolo sono affiliati. Ciò significa che se acquisti un prodotto o ti registri su un sito da questo articolo, il nostro partner ci paga una commissione. Questo ci consente di continuare a offrirti contenuti originali e utili. Non c’è alcun impatto su di te e puoi persino ottenere un bonus utilizzando i nostri link.

Gli investimenti in criptovalute sono rischiosi. Cryptoast non è responsabile per la qualità dei prodotti o servizi presentati in questa pagina e non può essere ritenuta responsabile, direttamente o indirettamente, per eventuali danni o perdite causati dall’uso di qualsiasi bene o servizio menzionato in questo articolo. Gli investimenti relativi alle risorse crittografiche sono di natura rischiosa, i lettori dovrebbero fare le proprie ricerche prima di intraprendere qualsiasi azione e investire solo entro i limiti delle proprie capacità finanziarie. Questo articolo non è un consiglio di investimento.

le cupe previsioni dell’Organizzazione meteorologica mondiale

Metanolo, una pista nella morte di 21 giovani in un bar in Sud Africa, trovato senza ferite visibili