in

Un furgone Citroën 2CV con 4.000 km in vendita dopo 30 anni di oblio

Un minivan Citroën 2CV del 1955 con soli 4000 km percorsi e corredato dai documenti originali viene messo in vendita in un capannone dopo 30 anni. È a Versailles e aspetta solo di essere restaurato.

Tramite

Max K

pubblicato su

Questo autobus Citroën 2CV rinasce dopo 30 anni per essere messo in vendita.

Filippo B.


La Citroën 2CV non è mai stata così apprezzata, o meglio apprezzata, poiché l’apprezzamento del modello aumenta quando viene messa in vendita un’auto in condizioni o storia particolarmente interessanti. Il limite di 100.000 euro è stato più volte superato negli ultimi tempi. Per fortuna ci sono alternative per chi vuole la “Deuche” diversa, soprattutto per chi non ha paura dei veicoli da restaurare. La pepita del giorno è un furgone 2CV con solo 4.000 km all’attivoin vendita su l’angolo retto.

Immagine multimediale

Immagine

Citroën 2CV furgone blu

L’auto ha percorso solo 4.000 km da quando ha lasciato la fabbrica.

Filippo B.

Tre decenni di oblio per questa 2CV

L’auto del giorno, versione utilitaria della 2CV (tipo AZU), risale al 1955 e non viene guidata da circa trent’anni. Era conservato in un fienile a Versailles, dove si trova ancora oggi. Relativamente riparata dalle intemperie durante il suo lungo sonno, tuttavia, l’auto ha sofferto di una perdita nel tetto a falda, che perdeva appena sopra il cardine del cofano. Così l’acqua filtrava nella parte anteriore del pavimento, che era stata danneggiata dalla ruggine. Tuttavia, il resto dell’auto è stato relativamente risparmiato e mostra solo una corrosione superficiale, secondo il venditore. Quest’ultimo ci dice che gli interni del furgone sono in buone condizioni, soprattutto la parte posteriore. Dopo tanti anni senza funzionare, il meccanismo deve essere riparato.

Quasi una prima mano

Il primo proprietario di questa 2CV, restauratore di Versailles, l’ha lasciata al figlio che non l’ha utilizzata. Dieci anni fa, questo erede vendette la proprietà, compreso il fienile e l’auto al seguito, all’attuale proprietario. Dopo aver pensato per un po’ di restaurarlo, quest’ultimo ha finalmente deciso di separarsene per concentrarsi su altri progetti meccanici. Il furgone viene fornito con la carta di circolazione originale, tra gli altri documenti che ne attestano la storia, elementi di pregio per facilitare la riconsegna del veicolo dopo il restauro. Insieme al chilometraggio, quindi, aiutano a giustificare un prezzo fissato a 6.900 euro. Laddove qualche anno fa i furgoni 2CV venivano scambiati per una miseria, i più belli oggi costano più di 15.000 euro.

Immagine multimediale

Immagine

Citroen 2CV da calandra

Sotto un corpo ben conservato, il piano anteriore è da rinnovare.

Filippo B.

etichette

Vendita ASSE: il prezzo reale dei Verdi fa piangere Romeyer e Caïazzo

dieci morti dopo il crollo di una sezione di montagna in un sito minerario