in

uno dei principali sindacati chiede sciopero mercoledì, attesi ritardi e cancellazioni

L'aereo Lufthansa ha parcheggiato al Terminal 1 del nuovo aeroporto Willy-Brant di Berlino-Brandeburgo, in Germania, il 29 ottobre 2020.

Ulteriori ritardi e cancellazioni sono attesi nello spazio aereo europeo mercoledì 27 luglio. Lunedì uno dei principali sindacati della compagnia aerea Lufthansa ha invitato il personale di terra a scioperare per una controversia salariale. “molti ritardi e cancellazioni” in un periodo già teso per l’aviazione in Europa.

Il sindacato Verdi ha lanciato questo bando per il periodo da mercoledì 3:45 a giovedì 6:00. “per aumentare la pressione” sulla direzione per aver chiesto un aumento di stipendio del 9,5%, secondo una dichiarazione.

Leggi la nostra decodifica: Articolo riservato ai nostri iscritti Logistica, ristorazione, edilizia… La principale carenza di manodopera in tutta Europa

Il primo gruppo europeo del trasporto aereo non ha ancora indicato in questa fase come questo sciopero influenzerà i passeggeri, in un momento in cui i viaggiatori devono già affrontare lunghi tempi di attesa negli aeroporti e cancellazioni serie di voli per mancanza di personale che colpisce il settore aereo.

Quasi 6.000 voli già cancellati dalla compagnia quest’estate

La compagnia tedesca ha già cancellato circa 6.000 voli quest’estate, mentre il primo aeroporto tedesco, quello di Francoforte, prevede di modificare l’orario per “ulteriore stabilizzazione delle operazioni aeree”gravemente disturbato per i quartieri di vacanza.

Lo sciopero di mercoledì riguarderà il personale di terra, in particolare quello addetto alla manutenzione, ma anche gli autisti dei mezzi trainanti, indispensabili per il buon funzionamento dello scalo.

“La situazione negli aeroporti si sta deteriorando e i dipendenti sono sempre più sotto pressione e oberati di lavoro a causa della grave carenza di personale, dell’elevata inflazione e dell’assenza per tre anni di aumenti salariali”, osserva Christine Behle, vicepresidente del sindacato. Secondo uno studio pubblicato a fine giugno dall’Istituto di economia tedesca (IW), nel settore aeronautico tedesco sono attualmente dispersi oltre 7.000 lavoratori.

Dalla revoca delle restrizioni sanitarie all’inizio di quest’anno, le compagnie aeree e gli aeroporti hanno lottato per soddisfare la domanda in aumento dopo due anni di traffico lento a causa della crisi del Covid-19, che ha visto il settore perdere molti lavoratori.

In Francia, due accordi volti ad aumentare tutti i salari minimi nel settore del trasporto aereo e per semplificare lo schema di classificazione del settore, sono state sottoscritte dalle parti sociali mercoledì 20 luglio.

Leggi anche: Articolo riservato ai nostri iscritti “Il trasporto passeggeri è giunto al termine di una logica di flussi massicci e tesi”

Il mondo con AFP

quale ruolo per Mukiele a Parigi?

600 chili e più di mille chilometri percorsi: il tricheco Freya fa ora notizia in Norvegia