in

varato il piano nazionale bianco

Foto
James Porter/Getty Images

James Porter/Getty Images

L’epidemia di bronchiolite ha continuato ad aumentare in Francia negli ultimi giorni, nonostante una diminuzione legata alle vacanze scolastiche

SALUTE – Cresce la paura dell’epidemia di bronchiolite. Sebbene il numero di casi sia aumentato all’inizio di quest’anno, Public Health France (SPF) ha avvertito questo mercoledì, 9 novembre, di un ” numero di visite al pronto soccorso e ricoveri per bronchiolite molto elevati e a livelli superiori a quelli osservati ai picchi epidemici da più di 10 anni “.

Al Senato, il ministro della Salute François Braun ha annunciato di aver attivato questo mercoledì “il piano ORSAN” (Organizzazione della risposta del sistema sanitario alle situazioni sanitarie eccezionali) per rafforzare le risorse di ciascuna regione per fornire assistenza e fornitori di assistenza ai bambini e alle famiglie .

L’epidemia, che inizialmente era concentrata in poche regioni, ora sta circolando attivamente in tutte le regioni metropolitane e in diversi territori d’oltremare., afferma un comunicato stampa del ministero. Queste nuove disposizioni immediate fanno parte della Conferenza sulla Pediatria e sulla Salute dell’Infanzia che si concluderà nella primavera del 2023.

In effetti, l’epidemia di bronchiolite è ulteriormente aumentata in Francia negli ultimi giorni, nonostante una diminuzione legata alle vacanze scolastiche. notando un “aumento continuo” indicatori “nonostante uno spostamento legato alle vacanze scolastiche di Toussaint”, indica l’agenzia SPF nel suo bollettino settimanale che i ricoveri ospedalieri per bronchiolite rappresentano oggi il 50% dei ricoveri ospedalieri a seguito di una visita al pronto soccorso nei bambini di età inferiore ai due anni, rispetto al 40% dei picchi degli anni precedenti.

Piano d’azione del governo

inizio settembre, SPF ha già avvertito di questo : “ Un’epidemia di portata maggiore di quella osservata ogni anno è possibile il prossimo anno a causa della minore stimolazione immunitaria causata quest’inverno dalla debole circolazione del virus, in un contesto di misure di sollevamento della barriera..

A metà ottobre, SPF ha nuovamente messo in guardia contro a pressione sui reparti pediatrici. Dopo di che 4.000 operatori sanitari pediatrici hanno inviato una lettera aperta a Emmanuel Macron per denunciare la saturazione dei loro servizi. A fine ottobre, la direzione ha annunciato il lancio di un “Piano d’azione immediato” per pediatria.

In questa fase, l’epidemia è più intensa nella metà settentrionale della Francia.

La bronchiolite è un’infezione virale delle vie respiratorie che colpisce i piccoli bronchi. È caratterizzata da mancanza di respiro, i cui sintomi sono tosse e respiro sibilante e respiro affannoso, secondo le definizioni del Rete di bronchioliti dell’Ile-de-France e da assicurazione sanitaria. È generalmente lieve ma colpisce ancora il 30% dei bambini di età compresa tra 1 mese e 2 anni all’anno con casi gravi in ​​alcuni neonati.

Vedi anche su L’HuffPost :

Questa attrezzatura può soffocare il tuo bambino mentre dorme

Un Tarnais racconta come un ictus “gli ha salvato la vita”