in

Vladimir Putin ricatta il grano mentre Sergei Lavrov schiaccia la speranza di pace

Ti sei perso gli ultimi eventi sulla guerra in Ucraina ? Niente panico, 20 minuti fa il punto per te ogni sera alle 19:30. Chi ha fatto cosa? Chi ha detto cosa? Dove siamo ? La risposta qui sotto:

notizia del giorno

Questo mercoledì, il presidente russo ha chiesto la revoca delle restrizioni occidentali sul grano russo per fare progressi nell’esportazione della produzione agricola ucraina, attualmente bloccata nel paese a causa dell’offensiva dell’Unione Sovietica. Cremlino.

“Faciliteremo l’esportazione di grano ucraino, ma supponendo che tutte le restrizioni sulle possibili forniture di esportazione di grano russo vengano revocate”, ha affermato. “Le restrizioni sulle forniture di fertilizzanti russi al mercato mondiale sono state revocate dagli americani, in pratica assicurati” Vladimir Poutine. Se vogliono sinceramente migliorare la situazione nei mercati alimentari mondiali, spero che lo stesso valga per le esportazioni di grano russe. »

La frase

“I colloqui di pace sarebbero inutili adesso. »

Parlare con Kiev per porre fine all’offensiva di Mosca in Ucraina “non avrebbe senso” a questo punto, ha detto mercoledì il ministro degli Esteri russo. Sergej Lavrov.

“Nella situazione attuale non ha senso”, ha detto Lavrov in un’intervista all’agenzia di stampa Ria-Novosti e alla stazione RT. Poco prima aveva indicato che gli obiettivi militari di Mosca in Ucraina non erano più limitati all’est di quel paese.

Il numero

15. Questa è la diminuzione percentuale della domanda di gas dell’Unione Europea da agosto. Bruxelles, infatti, ha chiesto ai Ventisette di “fare tutto il possibile” per ridurre i propri consumi di gas di almeno il 15% tra agosto 2022 e marzo 2023 rispetto alla media degli ultimi cinque anni nello stesso periodo.

La tendenza del giorno

Da parte sua, il presidente turco Recep Tayyip Erdogan è ottimista su un accordo con Russia e Ucraina sulle esportazioni di grano ucraine. “Abbiamo un memorandum che speriamo possa essere trasformato in un testo scritto questa settimana”, ha detto il capo dello Stato.

“Il signor Putin è stato molto positivo sui nostri sforzi. Ci ha ringraziato e ci ha fatto diverse proposte, ha indicato Recep Tayyip Erdogan. Ci auguriamo che il piano venga attuato da un centro di coordinamento a Istanbul nei prossimi giorni. »

quando l’unico canale televisivo russo indipendente risorge dalle ceneri